Sarri e i cori razzisti anti-Napoli: «Succede in tutti gli stadi, non sempre hanno lo stesso rilievo mediatico»

Sarri e il pubblico della Sampdoria: «Non dobbiamo demonizzarli, accade nell’85 degli stadi italiani. In Italia questo razzismo viene ignorato»

Sarri e i cori razzisti anti-Napoli: «Succede in tutti gli stadi, non sempre hanno lo stesso rilievo mediatico»

Parte della conferenza stampa

Maurizio Sarri, interrogato in conferenza stampa, ha stigmatizzato l’atteggiamento razzista del pubblico della Sampdoria. Anche nel salottino postpartita di Sky i cori dei tifosi blucerchiati sono stati definiti «orribili». Il tecnico del Napoli ha risposto così: «Non dobbiamo demonizzare il pubblico della Samp, certe frasi le ascoltiamo nell’85% degli stadi italiani. In Italia c’è un razzismo di un certo tipo che ha una cassa di risonanza importante. Altre manifestazioni di intolleranza passano invece sotto silenzio. A Napoli si vive bene, ci sono nato, mi fa incazzare quando sento questi cori. Su altri campi ho sentito anche di peggio».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Di certo Sarri non fa i piagnistei di Mancini, che voleva sviare l’attenzione su Sarri per distoglierla dai suoi fallimenti. Però questo j’accuse elegante non fa altro -temo- che minimizzare episodi che vanno invece stigmatizzati

  2. ci fosse un presidente della figc, che guarda caso è anche presidente ad interim della lega di serie a, che ci tutelasse………
    credo che opti..obda sia impegnato in altre faccende.

    • Non credo che siamo una specie che necessiti della tutela di qualcuno. Insigne, a testa alta, ha parlato benissimo di mancanza di senso dello sport. Sarri ha detto poi chiaramente che si tratta di razzismo. La risposta migliore è l’orgoglio.

Comments are closed.