Uva (Figc) difende la Juve: «L’Antimafia si occupi di altro, non della vendita dei biglietti»

Dura presa di posizione del dg della Federcalcio, ex braccio destro di Tanzi e Cragnotti: «L’Antimafia sta facendo un processo mediatico. La Juve non è coinvolta penalmente»

Uva (Figc) difende la Juve: «L’Antimafia si occupi di altro, non della vendita dei biglietti»
Michele Uva e Andrea Agnelli

Il direttore generale

La Federcalcio scende in campo in difesa della Juventus. Lo fa attraverso il direttore generale Michele Uva (ricordiamo, ex braccio destro di Tanzi e Cragnotti) che da Palermo – dove stasera l’Italia giocherà contro l’Albania in un match per le qualificazioni ai Mondiali – rilascia dichiarazioni contro l’Antimafia.

L’Antimafia non sta facendo bene all’Italia

«Non siamo preoccupati della vicenda biglietti che coinvolge la Juventus. Noi ci occupiamo della giustizia sportiva. La giustizia ordinaria deve fare il proprio corso con la massima serenità. Mi sembra, però, che l’Antimafia stia dando vita a un processo molto mediatico e questo non fa bene né al calcio italiano né tantomeno all’Italia stessa. Il calcio è una vetrina mediatica importante».

Si occupi di problemi più importanti

Del caso specifico, dice: «C’è un processo penale in cui la Juventus non è coinvolta. Poi c’è l’attività della procura federale che sta agendo perché c’è stata la violazione di norme. Dobbiamo stare sereni, si sta alzando troppo il volume su una cosa banale. I problemi dell’Italia sono altri e la Commissione Antimafia dovrebbero rivolgersi verso altre attività decisamente diverse da quelle dei biglietti ad una curva».

Immediate le repliche di Rosy Bindi presidente della Commissione Antimafia e del vicepresidente Claudio Fava: «Imbarazzanti e preoccupanti le dichiarazioni di Michele Uva».

L’intervento di qualche mese fa di Michele Uva sul ricorso della Juventus contro la Figc.

 

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. e questo “signore” potrebbe essere il nuovo presidente della lega di serie A ?????
    evitiamo ,possibilmente o d’imperio.

  2. Braccio destro di Tanzi e Cragnotti? Ed è ancora a piede libero?

    • Ciccio Bomba 24 marzo 2017, 17:39

      oh cavolo, questa foto è gravissima. sicuramente più dei rapporti con la ndrangheta. dai che avete fatto il triplete!!! 1998 doping 2006 calciopoli 2017 ndrangheta!!! Campioni!!!!

  3. Stefano Valanzuolo 24 marzo 2017, 16:14

    Ma che vergogna. Gente così dovrebbe fare la fame e non occupare posti di lavoro strapagati.

  4. Gonzalooo... HIGUAIN!!! 2-1! 24 marzo 2017, 16:10

    “Michele Uva (ricordiamo, ex braccio destro di Tanzi e Cragnotti)” si affretta a scrivere l’anonimo articolista.

    Bene, invece Giuseppe Pecoraro ha al suo attivo:
    – revoca della scorta a Marco Biagi (poi assassinato dalle BR)
    – amicizia con Luigi Bisignani (vedi scandalo P4)
    – espulsione di Alma e della piccola Alua Shalabayeva, moglie e figlia del dissidente kazako Ablyazov
    – trattativa con Genni ‘a carogna
    – annullamento di sedici matrimoni gay riconosciuti dalla giunta Marino (a qualche omofobo farà piacere, vabbè)
    – caos rifiuti a Roma (discarica Malagrotta)
    e altro…

    Adesso si prefigura un’altra figura di m….

  5. DougSmith#34 24 marzo 2017, 15:44

    Una città ed una tifoseria che hanno avuto un morto per una partita di calcio sono state condannate per Genny la carogna… Ma veramente stiamo facendo????

  6. Gonzalooo... HIGUAIN!!! 2-1! 24 marzo 2017, 15:30

    Uva ignora che all’italiano medio interessa di più abbattere la Juve. Infatti a Napoli l’unico problema è la Juve.

  7. Fabio Milone 24 marzo 2017, 15:09

    L’arroganza del potere.
    Un’entrata a piedi uniti contro l’etica professionale e istituzionale.
    Lui e’ la f”I”gc o la f”J”gc?

  8. Ed ecco che dopo Esposito si espone un altro personaggio losco. Conferme come se piovesse. Esiste un Sistema Calcio.

    • e secondo Te questi da cinque anni vincono il campionato in ciabatte perché sono così forti ?
      cioè stanno battendo primati che neanche le più grandi squadre della storia del calcio si sono sognati ?
      Tra qualche tempo si scopriranno tante cose, mi sa.

      • Eh no, appunto. Secondo me proprio no. Che ci sia qualcosa di losco lo hanno capito tutti, tranne i gobbi e i giornalisti prezzolati.

  9. giancarlo percuoco 24 marzo 2017, 14:53

    Se questo è il dg della federcalcio voglio Toto’ Riina presidente della repubblica.

Comments are closed.