Il dopo Lavezzi? Botti vuole Costa, de Giovanni Insigne

L’addio del Pocho scatena le fantasie dei tifosi. E se il Napoli cerca il sostituto di Lavezzi, i tifosi azzurri chi vorrebbero nello stesso ruolo dell’attaccante argentino?

DA COSTA A JOVETIC – «Io prenderei il brasiliano Douglas Costa — ha detto Claudio Botti, noto penalista e fondatore del “Te Diegum” — sarà che io sono affezionato ai calciatori sudamericani e dopo Maradona e Lavezzi a Napoli abbiamo bisogno di giocatori che ci regalino fantasia e estro. Io avrò anche una fissa ma io prediligo il Sudamerica. Dobbiamo andare a pescare sul mercato un omologo di Lavezzi e non è facile. Poi del resto dobbiamo fare i conti con i parametri imposti da De Laurentiis per i diritti di immagine per cui un giocatore difficilmente verrà a Napoli». Il serbo della Fiorentina piace, ma con qualche riserva. «Jovetic? Potrebbe essere l’uomo giusto ma mi sembra un po’ fragilino dal punto di vista fisico — insiste Botti — mentre sconsiglierei a Insigne di venire a Napoli: è vero ha giocato con Zeman che valorizza i giovani ma la serie B è diversa e per un napoletano a Napoli non è mai facile». Insigne

IL FUTURO DI LORENZO – Discorso diverso per lo scrittore di successo Maurizio De Giovanni: «Perché non valorizzare Insigne? Mi sembra che noi non abbiamo grossi impegni calcistici di particolare importanza. Dobbiamo mettere in campo le nostre energie per il campionato. Per me è un giocatore collaudato che vanta anche un’esperienza internazionale, visto che gioca nell’Under 21 di Ciro Ferrara. Ripeto io punterei tutto sul giovane talento azzurro». De Giovanni, però, non disdegnerebbe Jovetic ma con un distinguo «I 30 milioni per lui — aggiunge — mi sembrano esagerati. Ha avuto grandi difficoltà fisiche. L’unico vantaggio è che forse rivedremo qualche gol su calcio piazzato: a mia memoria non lo ricordo nel Napoli dell’anno scorso. Sostituire Lavezzi, comunque, sarà molto difficile: ha una progressione che pochi hanno».

IDEA MAXI – L’ex centrocampista azzurro, Gianni Improta, predilige invece Maxi Lopez: «E’ un attaccante di poche pretese ma dal sicuro rendimento dalle potenzialità ancora inespresse. A me però piacerebbe vedere Jovetic, il tassello ideale in questo Napoli ma difficilmente i Della Valle vorranno cederlo. Insigne? Credo che il Napoli lo porterà sicuramente in ritiro. Bisognerà anche verificare quali saranno le strategie di mercato della società che potrebbe scegliere di puntare su uno tra Insigne e Vargas».

Donato Martucci (tratto dal Corriere del Mezzogiorno)

ilnapolista © riproduzione riservata