Montella contro Gattuso: «Il mio Milan stava bene fisicamente»

Intervista piccata alla Gazzetta dell’ex tecnico rossonero che si toglie alcune pietruzze dalle scarpe, anche nei confronti dell’attuale allenatore

Montella contro Gattuso: «Il mio Milan stava bene fisicamente»

“Sfido chiunque a un confronto pubblico”

Intervista non proprio soft di Vincenzo Montella alla Gazzetta dello Sport (ha parlato anche al Corriere della Sera). L’ex allenatore di Milan e Siviglia torna sulla parole di Gattuso quando si insediò sulla panchina rossonera. Montella dichiara che con Gattuso non si sono mai sentiti. E specifica: «Ho solo voluto dirgli che stava sbagliando a insistere sulla preparazione atletica nelle sue interviste, si stava esagerando su un aspetto che mi tocca profondamente. Lui sta facendo bene ma non è giusto toccare le mie competenze».

Montella sottolinea che ha cinque-sei anni di esperienza in più di Serie A, «penso di avere conoscenze maggiori di chi dice certe cose: dati alla mano sfido chiunque in un confronto pubblico sul tema. Un conto è quanto corri, un altro l’intensità che ci metti».

Montella

“Non gioisco per le disgrazie altrui”

Non ha sperato nell’esonero di Gattuso, almeno così dice: «In vita mia non ho mai gioito per una disgrazia altrui. Resto concentrato su di me, mi sarebbe interessato poco o niente».

E sul confronto tra i due Milan, dice: «Se prendi i giocatori bravi e dai tempo agli altri di crescere, certamente sì. Kessie, Calhanoglu, Musacchio sono migliorati perché hanno avuto il tempo di farlo. In più hanno preso Higuain è un giocatore fortissimo, lo chiesi anche io».

ilnapolista © riproduzione riservata