L’Equipe: Tuchel camaleonte, oggi il Psg può tornare alla difesa a quattro dopo aver usato il 3-5-2

Il quotidiano francese raconta l’approccio elastico di Tuchel, ancora alla ricerca del miglior sistema per mettere a suo agio i campioni del Psg.

L’Equipe: Tuchel camaleonte, oggi il Psg può tornare alla difesa a quattro dopo aver usato il 3-5-2

Gli avversari del Napoli

Cominciamo a conoscere meglio gli avversari del Napoli nel girone di Champions League. In questi minuti, il Liverpool è in campo al King Power Stadium di Leicester; alle 17, invece,  il Psg di Tuchel affronterà il Nimes in trasferta.

Oggi, L’Equipe ha presentato la partita della squadra di Tuchel secondo una chiave tattica molto interessante: «Dopo aver utilizzato la difesa a tre sabato scorso, il tecnico tedesco potrebbe tornare oggi alla difesa a quattro. L’allenatore formatosi nel Mainz ama molto giocare con tre difensori, ma per il match contro il Nimes il suo obiettivo sarà mettere i suoi calciatori più forti nelle migliori condizioni possibili». Secondo il quotidiano francese, Tuchel dovrebbe schierare Marquinhos nella posizione di mediano davanti alla difesa, nel Doble Pivote accanto a Rabiot. In avanti, Cavani unica punta con Mbappé, Di Maria e Neymar come batteria di trequartisti. In difesa, Meunier, Kimpembe, Thiago Silva e il giovane Nsoki. In porta, ancora Areola con Buffon in panchina.

Neymar numero 10

L’Equipe spiega che la scelta tattica di Tuchel è da ricondurre alla volontà di «assecondare l’ego e il talento offensivo delle sue stelle». Con Neymar in posizione centrale, da trequartista vecchio stampo, da numero 10. L’ex allenatore del Borussia Dortmund ha spiegato che, del resto, «il brasiliano indossa proprio la maglia numero 10». Al di là delle suggestioni, Tuchel ha spiegato che il suo approccio alla scelta del modulo sarà elastico, camaleontico: «Il Nimes è una squadra coraggiosa, che gioca con molta intensità. Sono alla ricerca di un sistema che metta i giocatori a loro agio, e ogni volta lavoreremo e analizzeremo la nostra condizione e l’avversario per decidere quale strategia attuare».

 

ilnapolista © riproduzione riservata