Il Mattino: Sarri-Chelsea, lunedì è il giorno; vuole solo allenare, Zola sarà direttore tecnico

Secondo il quotidiano napoletano, accordo raggiunto sulla base di sei milioni annui. Sarri non vuole un ruolo alla Ferguson, ma intanto chiede Albiol e Zielinski.

Il Mattino: Sarri-Chelsea, lunedì è il giorno; vuole solo allenare, Zola sarà direttore tecnico
Sarri (Ciambelli)

Nessun ruolo alla Ferguson

Il Mattino sceglie una data: lunedì 18 giugno. Per il quotidiano napoletano, sarà il giorno della formalizzazione di Maurizio Sarri come nuovo allenatore del Chelsea. Secondo la ricostruzione, l’ex tecnico del Napoli ha incontrato Marina Gravonskaia a Milano, qualche giorno fa e in gran segreto. L’intesa è stata raggiunta da tempo, ora deve solo essere concretizzata unitamente all’addio di Antonio Conte.

Il Mattino non spiega come verrà risolto il contratto col Napoli, né tantomeno quello che tiene legato ancora Conte al Chelsea, ma scrive che «la soluzione è vicina». Intanto, mette a punto alcuni dettagli della nuova esperienza londinese di Sarri. In primis, il ruolo: «Gianfanco Zola, probabilmente, sarà il futuro direttore tecnico con mansione sul mercato dei Blues. Sarri ha sempre detto alla Gravonskaia di non volere un ruolo di manager: “Io voglio solo allenare”. Nessun lavoro alla Ferguson, ruoli separati con chi dovrà fare il mercato e carta bianca al club per la lista degli acquisti. E l’uomo che farà da alter ego è Gianfranco Zola, l’ex campione sardo del Napoli. Il ceo del Chelsea ha chiuso già a inizio del mese l’intesa con Sarri sulla base di 6 milioni l’anno per i prossimi due anni».

Lo staff ed il mercato

La composizione del nuovo staff: «Sarri ha illustrato la sua filosofia ed è rimasto assai impressionato dai circa 150 milioni di sterline stanziati da Abramovich per la ricostruzione post-Conte. E con Zola ha definito anche il numero dei suoi collaboratori: saranno sei. Marco Ianni, Davide Losi, Massimo Nenci e Davide Ranzato sono il gruppo dei fedelissimi che porterà con sé a Londra e per cui il Chelsea ha dato l’ok. Il vice sarà Giovanni Martusciello che attualmente è il secondo di Spalletti all’Inter. Sarri porta con sé anche Fabio Pecchioni, che farà da osservatore per suo conto. Potrebbero rimanere anche due storici assistenti di Conte: il preparatore atletico Paolo Bertelli e Gianluca Spinelli, ex preparatore dei portieri del Genoa».

Qualche riferimento al calciomercato: «Albiol è il primo della lista di Sarri. Ha chiesto al Chelsea di versare la clausola e di portarlo a Stamford Bridge. Poi a sorpresa spunta un secondo nome azzurro: Zielinski. Ma per il momento l’unica attesa è per l’addio di Conte. Che ogni giorno slitta».

ilnapolista © riproduzione riservata