De Laurentiis saluta Sarri: «Grazie Maurizio, ci hai regalato prestigio ed emozioni»

Le parole di De Laurentiis su Twitter: «Bravo Maurizio, per la tua dedizione al Napoli e per il tuo modello di gioco, ammirato ovunque e da chiunque».

De Laurentiis saluta Sarri: «Grazie Maurizio, ci hai regalato prestigio ed emozioni»

Il tweet del presidente

Finisce l’era-Sarri a Napoli. Con il consueto tweet di Aurelio De Laurentiis, è ufficialmente finito il legame tra il tecnico toscano e la squadra azzurra. Toni civili ed amichevoli nelle parole del presidente, che riportiamo sotto. Ora si aspetta l’ufficializzazione di Carlo Ancelotti come nuovo allenatore.

 

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. nel dare il benvenuto al nuovo allenatore, non dimentico quanto fatto da sarri nei tre anni di guida tecnica. io non ero entusiasta della venuta dell’allenatore dell’empoli. mi sono ricreduto. non lo dimenticherò.

    • Francesco Sisto 24 maggio 2018, 1:58

      Anche io non lo dimentichero, pero ora bisogna guardare avanti, e la scelta di Ancelotti mi pare positiva, mi sembra una persona seria, lavoratore, ed apprezzato un po dovunque

  2. Il Re è morto. Lunga vita al Re.

  3. Non credo che fosse necessario l’arrivo di Ancelotti per capire che il papponismo è sempre stata la solita buffonata napoletana, quell’invidia, quella malafede, quella gelosia che appena vede qualcosa di buono la vuole distruggere. Il lavoro di Dealurentis in 14 anni è stato certamente un gran lavoro, si poteva fare meglio? si può migliorare? certamente, nella vita si può sempre migliorare, e questo è indiscutibile, ma le critiche al presidente sono nate e diffuse in un certo ambiente e basterebbe vedere i personaggi che le hanno messe in giro per capire, gli ultras con a capo Jenny la Carogna, o i giornalisti parassiti che non avevano + l’accredito per lo stadio e l’accesso agli spogliatoi. E’ bastata un minimo di serietà verso delinquenti e parassiti di ogni specie per scatenare la terza guerra mondiale. Il sarrismo poi è stata la manifestazione + assurda del tutto, visto che i papponisti lo accolsero con sonore pernacchie, striscioni e manifesti contro la società, accuse di Empolizzazione, e relativo stadio vuoto per mesi, poi all’improvviso Sarri eroe dei papponisti, dai vergognoso, neanche quel minimo di dignità, visto che fu proprio Adl che oltre portarlo a Napoli dall’empoli e ripeto empoli, è stato l’unico a difenderlo quando le cose all’inizio si erano messe maluccio. Poi c’è stata la leggenda che il Napoli non fa mercato, niente di meno,? in totale sono circa una ventina i giocatori presi in questi 3 anni, la società che + di tutti ha mosso il mercato insieme alle altre big.. Poi è arrivata la leggenda che il Napoli non prende giocatori all’altezza, come se Callejon, Albiol, Mertens, Insigne ma anche lo stesso Cavani o Hamsick, Koulibaly, Ghoulam, Hysaj o Allanecc ecc, fossero arrivati a Napoli da top player, anzi all’arrivo furono accolti come sempre da sonore pernacchie, anche Higuain fu accolto dai papponisti con sonore pernacchie, perchè la tattica è sempre quella qualsiasi cosa faccia la società sono pernacchie. Ho letto in questi giorni che l’arrivo di Ancelotti era una menzogna del presidente, che non sarebbe mai successo che era impossibile, adesso che è successo, stanno scrivendo che succederà la stessa cosa di Benitez, che Ancelotti manderà Adl a quel paese ecc ecc.
    Insomma in anni e anni di denigrazione, insulti, arroganza, gelosia, cattiveria non ne avete beccata mezza, ma dico mezza, le avete sbagliate tutte, il Napoli è una società in salute, ai vertici della serie A, nell’elite del calcio europeo e voi continuate a mangiarvi il limone, l’ennesima stagione di vertice della gestione del “romano”, del “pappone” e l’ennesimo ingrossamento di fegato dei papponisti, anche perchè il papponista non tifa Napoli ed è chiaro da tempo, a seconda del periodo si nasconde dietro Sarri, Higuain, Benitez e compagnia, dopo ovviamente averli denigrati all’arrivo perchè presi dal presidente. Detto ciò Ancelotti è un’ottima opportunità per attrarre giocatori importanti, sarà un’ottima opportunità per poter finalmente valorizzare i Rog, Diawara, Ounas, Maksimovic, lo stesso Zielinsky, magari di provare anche qualche elemento della primavera Leandrinho su tutti, non mi aspetto di vincere il campionato da lui, ma di svecchiare e rinnovare, e soprattutto di giocarci le coppe, la Roma pur arrivando lontano dal Napoli in campionato si è portata a casa grazie alla semifinale uno sponsor da 40 milioni in 3 anni, e quasi 100 milioni dalla uefa, grazie ai quali non dovrà vendere i suoi pezzi importanti come lo scorso anno. A Sarri auguro il meglio, anche se nell’ultimo periodo è stato davvero un omuncolo di 5a categoria, comunque anche se solo per i propri interessi (è anche giusto visto che è un professionista) ha dato tutto, ma che sia ben chiaro lui ha a Napoli ci ha solo guadagnato, è arrivato da signor nessuno e se ne va come i suoi predecessori con i galloni d’oro, ha usato la piazza per i suoi interessi, buona fortuna Maurizio ma anche a mai più.

    • Raffaele Sannino 23 maggio 2018, 22:38

      Ti sei dimenticato il cabarettista Bratti ,seguito da un branco di aspiranti protagonisti di “made in sud” che sbeffeggiavano la società indicando in Giampaolo il nuovo tecnico. Spero che la legnata sui denti sia servita da lezione a questo signore.Se ci riprova con articoli del genere,lo aspetto al varco.

    • Francesco Sisto 24 maggio 2018, 1:53

      Maro’ ti devono fare santo!
      Qua stanno dicendo che è stato ADL il diavolo, a voler cacciare Sarri, quando il mister e da meta campionato che cincischia, che “si vuole arricchire” perche lo “deve alla sua famiglua”, e quindi prendeva tempo, aspettava l’offerta dalla, prenier, trattando il Napoli come il back burner, e bene ha fatto ADL a non farsi trattare cosi, o decidi di stare o te ne vai, perche “io adesso devo pensare al Napoli”.

      • francè io ero un fan di Sarri, e mi ha deluso davvero tanto, penso che sia davvero una persona maligna, stava condizionando la progettualità del Napoli, faceva un ricatto aizzando gli animi contro la società, per nascondere la sola e unica grande verità, è l’unico che non ha vinto nulla a Napoli avendo la squadra migliore di tutte le precedenti. Non lo perdonerò mai, perchè dopo aver usato Napoli voleva anche fare del male, è il classico impiegato di Banca che ti cerca di piazzare dei prodotti finanziari truffa, sono davvero deluso

  4. Come ho detto altrove, ottima scelta per il post-Sarri, una scelta di crescita ulteriore. Il mio timore era Giampaolo o Gasperini, tecnici provincialotti certamente non migliori di Sarri, e scelte che ci avrebbero portato indietro. Ora aspettiamo con fiducia il calciomercato.

  5. Silvietto Esposito 23 maggio 2018, 18:58

    Che Signore che Sei, Presidente!!

  6. Sig. Gallo, e questo sarebbe lo schiaffo a Sarri di cui lei ha scritto (da Maramaldo), senza neppure il buon gusto da nascondere la soddisfazione?

Comments are closed.