La probabile formazione del Napolista: il rischio Koulibaly, il ritorno di Mertens

La nostra idea sulla formazione di domani, sui ballottaggi e sulle possibili scelte in vista del match contro l’Empoli.

La probabile formazione del Napolista: il rischio Koulibaly, il ritorno di Mertens

Empoli-Napoli

Una settimana intera per preparare la partita. Per ponderare la formazione, per decidere come schierarsi in un “come back home”. Sarri ritrova la settimana tipo, dopo i due match contro la Juventus (la sosta, poi le sfide ai bianconeri) non avrà altri impegni infrasettimanali. Quindi, turnover che si ridimensionerà e diventerà una semplice “scelta”, match by match, della formazione migliore. Per Empoli, un solo cambio “forzato” (comunque eventuale) e poi la possibilità di costruire l’undici di partenza in base all’avversario. Vediamo tutti i ballottaggi (secondo noi).

Formazione

Chiriches – Koulibaly

Il cambio forzato, eccolo qui. Koulibaly a rischio squalifica per Napoli-Juventus, quindi l’idea di concedergli un turno di riposo e proseguire nel percorso di recupero di Chiriches, schierato contro il Crotone dopo un lungo periodo di naftalina. Il rumeno, accanto ad Albiol, è una sicurezza (forse anche eccessiva, nel senso di troppa confidenza col pallone) nella prima costruzione di gioco. Un concetto importante, soprattutto contro una squadra dagli automatismi ben definiti (discendenza “sarriana” di Martusciello). L’idea, di base, è da accogliere bene in senso assoluto: presentarci con Kalidou al cospetto della Juve e permettere a Vlad di riprendere confidenza con il campo. Come dire: due piccioni con un solo cambio di formazione.

Zielinski – Rog

Un ballottaggio percentuale da 55-45, e non solo per questioni di cuore. Zielinski è un ex, sì, ma anche un calciatore in grado di ribaltare l’azione. Più di Rog, che – ormai lo conosciamo – ha caratteristiche da interdittore tecnico più che da uomo di progressione. Contro una squadra dal possesso articolato e dagli automatismi definiti, l’idea di schierare un calciatore offensivamente esplosivo come Piotr è potenzialmente congeniale. Condivisibile, almeno. Non abbiamo esagerato con la percentuale a favore, ma ci pare un buon compromesso. E resta comunque importante vedere un Rog potenzialmente titolare, in ogni partita. È il progetto estivo del Napoli che si esprime.

Jorginho – Diawara

Più Jorgi di Amadou. L’Empoli ragionerà come al solito, proponendo il suo calcio. Per questo, difficilmente farà seguire a uomo il regista brasiliano. El Kaddouri, l’uomo che ha sostituito Saponara, agirà nella zona dell’italobrasiliano ma non ha propriamente le caratteristiche del francobollatore uomo su uomo. Quindi, il possesso sincopato e più “libero” dell’ex Verona potrebbe in qualche modo ritornare particolarmente utile. Quando la partita nasce e si mette in un certo modo, Jorginho è ancora particolarmente funzionale al Napoli. Tanto, per Diawara non manca certo il tempo. Non mancheranno di certo le occasioni.

Mertens – Milik

I rumors dicono che sarà Dries a partire titolare. Noi ci fidiamo, anche perché conosciamo Sarri: in una partita che è una necessità di vittoria, il belga nella formazione iniziale è l’affermazione della sicurezza raggiunta da dicembre in poi. Inoltre, è anche una questione di turnover: Pavoletti in campo contro il Crotone, Dries ad Empoli. Poi ci sarà due volte la Juve. Nell’andata di Torino, Milik fu titolare. Non è azzardato pensare che Sarri possa riproporre il polacco contro i bianconeri, e per Empoli preferisca tenerselo buono e tranquillo (anche in vista dell’impegno in nazionale).

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Domani STRINIC meriterebbe la conferma, KK in panca e al suo posto MAK a destra MAGGIO al posto di quella schiappota di hiusais
    A centrocampo ALLAN GIORGINHO HAMSIK
    Davanti i soliti ,

  2. kk lo risparmierei per domani perchè diffidato.

  3. Ma secondo voi domani il mmmmmister farà giocare ancora il puffo/HISAY e il ballerino KIRIKES??? cerca l impresa di prendere gol pure dalla corazzata empoli???????

Comments are closed.