Partita della Pace: Maradona in campo per pochi minuti, suo l’autogol finale per il pareggio

Partita della Pace: Maradona in campo per pochi minuti, suo l’autogol finale per il pareggio

Giornata di ricordi e grande calcio al Palais Royal di Parigi: la Partita della Pace, con Maradona e Pelé allenatori di due squadre a cinque di vecchie glorie, si conclude con un pirotecnico 8-8. Prima del match, O Rey e il Pibe de Oro si sono abbracciati a centrocampo: una bella immagine dopo le polemiche a distanza degli ultimi anni. 

In campo, tanti grandi nomi del passato: per il team Maradona, in maglia nera, spazio a Angelo Peruzzi, Ciro Ferrara, Marco Materazzi, Clarence Seedorf e David Trezeguet; per la squadra di Pelé, in magia bianca,giocano Nelson Dida, Rio Ferdinand, Fernando Hierro, Bebeto ed Hernan Crespo. Arbitra Howard Webb, ex internazionale inglese. Un vero spettacolo, il match: segnano Bebeto, Trezeguet, Materazzi, di nuovo Bebeto. 

La ripresa si apre con una sorpresa: Maradona scende in campo, serve subito Ferrara per un gol a tinte azzurre e poi si diverte con la sua squadra. Segnano ancora Crespo, Trezeguet, Rio Ferdinand. A pochi secondi dalla fine, Diego Maradona decide di segnare l’autogol della pace nella Partita della Pace. Finisce 8-8, tra i flash dei fotografi e le foto ricordo. Abbracci tra Maradona e Pelé, ovvero la storia del calcio. 



ilnapolista © riproduzione riservata