Francia-Romania 2-1: Payet salva Deschamps, gol da favola a due dalla fine

Francia-Romania 2-1: Payet salva Deschamps, gol da favola a due dalla fine

È Dimitri Payet l’uomo dei sogni della Francia. Per il trequartista del West Ham, un assist e soprattutto il meraviglioso gol del 2-1 che permette a una pessima Francia di battere, all’esordio, una volenterosa Romania (capitanata dall’azzurro Chiriches). Sequenza delle reti: vantaggio-Francia con un colpo di testa diGiroud (brutto errore di Tatarusanu), pareggio rumeno su rigore (gol di Stancu) e sigillo finale dell’ex di Marsiglia e Saint-Etienne.

Euro 2016 rischia di aprirsi con il primo risultato a sorpresa, poi ci pensa un calciatore di classe a cambiare e a riscrivere la storia per il verso “giusto”. Per capire Francia-Romania, basta guardare i primi 4 minuti: doppio calcio d’angolo per i gialli di Iordanescu, due grandi occasioni per Pintilii e Stancu. Sulla prima è decisivo Lloris, sulla seconda è impreciso il calciatore rumeno. Dopo, la Francia viene fuori ma non scioglie il suo gioco. L’unica occasione nasce da una geniale apertura di Pogba per Sagna che trova al centro il buco di Grigore e un tocco maldestro di Chiriches. Palla “liberata” per Griezmann, colpo di testa a botta sicura e palo pieno. Dopo questa azione, sparisce il folletto del’Atletico Madrid e ricompare una Francia poco compatta, tenuta insieme solo dalla sostanza del pivot Kanté. La Romania si difende con ordine e cerca il lancio lungo a sorprendere le linee di Deschamps, abbastanza distanti tra loro. 

Il match si trascina così fino alla ripresa che si apre con l’errore decisivo di Tatarusanu: cross dalla destra di Payet, il portiere della Fiorentina manca completamente l’intervento in uscita e Giroud salta e tocca in rete. Il vantaggio dei Bues dura pochi minuti, giusto otto: fallo in area di Evra, rigore netto e trasformazione senza patemi per Stancu. La Francia prova a riprendersi ma sembra averne di più la formazione di Iordanescu che difende compatta e azzarda pure qualche ripartenza. Francia ferma sulle gambe, Pogba e Griezmann sostituiti e deludenti. La risolve Payet con un tiro da fuori che farà la storia di questi Campionati Europei, e forse non solo: palla calciata di sinistro, nell’angolo alto alla destra del portiere. Deschamps esplode, lo Stade de France tira un sospiro di sollievo. Buona la prima, ma che fatica: la Francia, questa Francia almeno, non è assolutamente imbattibile.  

ilnapolista © riproduzione riservata