Conte può sorridere, Irlanda-Svezia è 1-1: a segno Hoolahan per i verdi, autogol per gli scandinavi

Conte può sorridere, Irlanda-Svezia è 1-1: a segno Hoolahan per i verdi, autogol per gli scandinavi

Comincia bene, per Conte, il programma del gruppo E. Nel match del pomeriggio, anteprima di Belgio-Italia, risultato positivo in ottica passaggio del turno: 1-1 tra Irlanda e Svezia, gol di Hoolahan e autogol di Clark su cross di Ibrahimovic.

Partita a due volti: nel primo tempo meglio gli irlandesi, guidati da un tecnico del Nord Irlanda (Martin O’Neill) e schierati con Long e Walters in attacco. Buone occasioni per Brady e Hendrick, con il secondo che coglie la traversa con un gran tiro dai25 metri poco dopo la mezz’ora. La supremazia dei verdi si sublima, in avvio di ripresa, nel gol di Hoolahan, bravissimo a colpire di controbalzo su perfetto assist dalla destra di Coleman. 

Il gol dell’Irlanda sveglia la Svezia, che arma il catalizzatore assoluto della sua manovra offensiva (Ibra, noblesse oblige) e almeno si affaccia nella metà campo avversaria. Il pareggio, improvviso, arriva al 71esimo: sprint di Ibrahimovic sul lato corto sinistro dell’area, cross al centro e tocco sfortunato dell’irlandese Clark ad anticipare l’accorrente Sebastian Larsson.

Il pareggio accontenta tutti, specie lo spettacolare pubblico di Saint-Denis, che con il giallo e il verde ha riconciliato gli Europei con i colori del calcio dopo giorni difficili di incidenti e sangue. Applausi per tutti e sorriso in rampa di lancio per Antonio Conte, che non ha da inseguire nessuno nella sfida di questa sera contro il Belgio. Dovesse andare pure male, ci sarà tutto il tempo per recuperare.

ilnapolista © riproduzione riservata