Una dipendente del Leeds vince una causa contro Cellino: discriminazione sessuale

Una dipendente del Leeds vince una causa contro Cellino: discriminazione sessuale

Brutta avventura giudiziaria per il proprietario del Leeds United, nonché ex presidente del Cagliari Massimo Cellino: Lucy Ward, ex dipendente dell’academy del club, ha vinto una causa per discriminazione sessuale nei confronti del suo ex datore di lavoro, reo di averla ingiustamente licenziata. L’allontamento infatti, sarebbe da ricondurre alla sua relazione sentimentale con l’ex manager Neil Redfearn. La motivazione ufficiale del club riguarderebbe invece un abuso nella gestione delle ferie da parte della Ward.

La decisione del tribunale è arrivata oggi, con Cellino assente all’udienza. Durante le testimonianze, Lucy Ward avrebbe rivelato di una conversazione in cui l’ex proprietario del Cagliari avrebbe detto che «il calcio non è cosa da donne, che dovrebbero stare solo in camera da letto». Alla fine, è arrivata la sentenza contraria al club dello Yorkshire: il licenziamento era ingiusto e ingiustificato e si sono verificati episodi di discriminazione sessuale. Questa la testimonianza di Lucy Ward dopo la pronuncia favorevole del giudice: «Ho lavorato 17 anni per un club che amo tanto, sono fiera di tutti i ragazzi che ho aiutato a diventare calciatori. Ora spero di continuare la mia carriera nel mondo del calcio».

ilnapolista © riproduzione riservata