Napoli non ti abbattere, ripartiamo / Sì, però che delusione

Napoli non ti abbattere, ripartiamo / Sì, però che delusione

’O bbuono

Purtroppo stasera di buono c’è poco da scrivere. C’è tanta rabbia e delusione. Di buono c’è stato che il Napoli ha affrontato la partita cercando di fare come sempre il suo gioco, non temendo l’avversario e non arretrando nonostante fosse allo Juventus Stadium. Sicuramente c’è riuscito come giro palla con un buon disimpegno dal pressing alto della Juve (asfissiante soprattutto nel primo tempo) e negli ultimi 20 minuti fino al loro gol ci ha fatto anche credere che potessimo vincere. Ma sicuramente non c’è riuscito nelle finalizzazioni infatti non abbiamo fatto un tiro in porta per tutta la partita (tranne l’occasione di Albiol ma su calcio piazzato) nonostante loro non avessero in partenza Chiellini e poi Bonucci per quasi tutto il secondo tempo. Ma di questo bisogna dare merito all’avversario che ha tanta grinta, cattiveria e determinazione e da cui molti dei nostri dovrebbero apprendere (in primis Hamsik e Insigne che in partite del genere dovrebbero emergere e non scomparire). Di buono c’è da dire che però li abbiamo molto limitati e anche loro hanno fatto molto poco con solo due tiri in porta (l’occasione di Dybala e il tiro maledetto di Zaza dove c’è la compartecipazione della difesa e secondo ma anche di Reina). Comunque Napoli non ti abbattere e ripartiamo.

’O malamente

Questo Napoli si è squagliato contro mezza Juve. Altro che fenomeni. Cuore da piccioni non da leoni. Neanche un tiro in porta. L’unica squadra che poteva vincere era la Juve. Ed ha vinto. Il Napoli si è involuto. Ha rinunciato al suo gioco. Con Insigne e Callejon a fare i terzini aggiunti. Che delusione! Il tecnico dei miracoli è ridisceso in terra. I singoli? Hisaj pessimo ciabattatore. Allan pessimo. Hamsik sbaglia ancora una volta la partita della vita. Higuain nullo. Insigne irritante…E adesso? Boh!

ilnapolista © riproduzione riservata