Higuain e il Napoli: cosa scrivono in Spagna

“Finché non ci sono novità, Higuain è un calciatore del Real. Io vorrei che restasse con noi”. Sono le parole con cui Ancelotti ha risposto ieri sera alle domande dei giornalisti spagnoli dopo l’amichevole vinta con il Bournemouth. Higuain è entrato nel secondo tempo, dopo 1 minuto aveva già fatto gol. Con la fascia da capitano. Le sue reti ufficiali in maglia blanca sono 121 in 264 partite. Sembrerebbero segnali negativi per il Napoli, a leggere ciò che scrive As, quotidiano sportivo madrileno. Ma solo qualche pagina più avanti il mio amico Luis Guerrero, sempre bene informato, riferisce che l’accordo fra i due club è stato trovato sulla base di 37 milioni, e che ora c’è solo da discutere l’ingaggio con il giocatore. Correttamente, Guerrero ricorda che quando il Napoli si fece avanti un mesetto fa l’entourage di Higuain respinse la proposta. “Non ci interessa”, fu la replica dei parenti che gli fanno da agenti. Higuain voleva l’Arsenal, aveva trovato un’intesa con la squadra londinese. Ora, scrive As, è tutto diverso. Perché il Napoli si spinge a un’offerta che Higuain non ha mai ascoltato, ed è 1,5 milioni superiore alla cifra che l’argentino guadagna attualmente al Real. Lo scoglio sono i diritti di immagine. Il Napoli li chiede per sé, stessa cosa fa Higuain. Il punto d’incontro può essere una ripartizione: al giocatore quelli in Sudamerica, al Napoli quelli nel resto del mondo. Passiamo a Marca, il principale quotidiano sportivo della Spagna: non c’è cosa che accada al Real che Marca non sappia prima di altri. In prima pagina non c’è traccia di un accordo con il Napoli per Higuain, ma attenzione a un dettaglio: il giornale è tutto una celebrazione di Isco, acquistato dal Malaga, definito la nuova spalla di Cristiano Ronaldo. Di Higuain ci si occupa a pagina 6, dove però si riferisce di una smentita del Real a proposito di un’offerta del Napoli. Anche in questo caso bisoga interpretare bene ciò che è scritto. La smentita di cui parla Marca si riferisce all’offerta di 35 milioni di cui informava ieri mattina Il Corriere dello Sport, ma nel frattempo è successo altro. Come scrivono oggi i quotidiani italiani e come annunciato ieri da Sky, il Napoli si è spinto più su, chi dice 37+2, altri 38+2, ed è la cifra che Madrid aveva messo in conto per dire di sì. Lo stesso Marca nel dar conto della smentita ammette che il Real dichiara cedibile l’attaccante e che ha dato mandato ai suoi agenti di portare un’offerta congrua. È interessante ciò che scrive sulla Gazzetta il bravo Marco Iaria, sensibile ai temi di economia legati al calcio. Iaria fa chiarezza sulla questione dei diritti di immagine, spazzando via l’inesattezza secondo cui solo il Napoli terrebbe per sé gli introiti dei suo calciatori. Non è vero. Lo fanno tutti in Bundesliga. Lo fanno il Manchester United e l’Arsenal in Inghilterra, il Real Madrid tiene per sé il 50% dal 2000. È decisivo per aumentare il fatturato, ed è stata la carta vincente di De Laurentiis di questi anni. El Mundo Deportivo non ne sa molto di più. Dà conto della trattativa riportando il titolo con cui è andato in edicola ieri mattina Il Corriere dello Sport: 35 milioni per Higuain, accordo fatto. Il quotidiano catalano, però, informa su un altro dettaglio interessante che riguarda il Napoli. L’operazione Reina. Il portiere arriva dal Liverpool in prestito perché avrebbe strappato al suo club la promessa di essere ceduto al Barcellona l’estate prossima, quando Valdes lascerà vuota la porta. Vedremo. Di certo, Napoli ribolle sul mercato internazionale. Non succedeva da un ventennio.
Desmond Digger

ilnapolista © riproduzione riservata