Albiol un pacco? Non scherziamo

Non avendo visto quest’anno molta Liga in tv, per via del pasticcio fatto sui diritti, i tifosi napoletani si sono un po’ inquietati nell’accogliere ironie e illazioni su Albiol, 28 anni, difensore centrale del Real Madrid, presentato da molti media spagnoli in questi giorni come un acquisto – diciamo così – un po’ disinvolto. A restituire fiducia nella decisione di Benitez e del suo agente Garcia Manuel Quillòn (lo stesso di Albiol, e di Callejòn), ci pensa Perarnau Magazine, uno dei siti sportivi spagnoli più seguiti. Il sito riprende quanto scritto da Juan Zubirìa sul blog Desdelazonamista, dove ad Albiol viene dedicato un lungo articolo, la cui conclusione può decisamente confortare i napoletani: “La difesa madridista – è scritto – perde un centrale che sembrava garantire sicurezza dalla panchina (ne perde due, in effetti, anche Carvalho è andato via) “.

Di Albiol, Benitez ha già detto che potrà essere impiegato anche fra i due della linea mediana. Ha i piedi sufficientemente buoni per sistemarsi anche lì, dove peraltro si muoveva spesso a inizio carriera. Albiol si conosce, un campione del mondo non è un calciatore da scoprire. Un campione del mondo in carica nella squadra del Napoli mancava dal 1986/87, non vi devo certo dire io chi fosse l’altro. E’ divertente ricordare che Albiol si trovava al Real perché fu acquistato per sostituire il vuoto lasciato da Cannavaro, Fabio, il fratello di Paolo. L’arrivo di Mourinho lo ha fatto un po’ finire in secondo piano. Ma ciò che scrive Zubirìa anche sulla sua ultima stagione, rasserena. “Albiol ha avuto le sue occasioni, titolare in 20 partite, e ha potuto recuperare le buone sensazioni che sembravano dimenticate. Si è mostrato sicuro, anche un pochino migliorato nella velocità, concentrato, attento. Ha fatto quel che l’allenatore esigeva da lui e ha riconquistato i tifosi del Real, che erano stati critici con lui nelle ultime due stagioni. Hanno ricominciato a considerarlo per ciò che è: un buon professionista e una buona opzione per la rosa come centrale difensivo”. Vi sembra, questa, la descrizione di un pacco?

Desmond Digger

ilnapolista © riproduzione riservata