Niente botto, il Napoli punta su Sosa e Yebda

Aggrappati a una speranza: che Yebda e Sosa siano davvero i giocatori di cui tanto bene si parla. Siano davvero più funzionali di altri al progetto tattico di Mazzarri. Abbiano le caratteristiche che davvero servono alla squadra. In caso contrario il Napoli ha perso un’occasione. Preso Cavani ci si aspettava un grande colpo a centrocampo ed uno in difesa come il presidente aveva promesso. Invece tutto è rimasto più o meno immobile.  Nemmeno un tentativo di assalto respinto dalle barricate del prezzo troppo alto. L’idea è quella di un mercato a costo zero, senza investimenti economici reali dopo i cinquanta milioni dell’anno scorso molti dei quali il vento ha portato via. Nell’ultima giornata il tourbillon ha interessato un po’ tutti ed il colpo del Napoli è stato:  Cribari. Con tutto il rispetto per il giocatore, è difficile pensare, mentre il Milan prende Ibrahimovic, Robinho e Borriello va alla Roma, che il Napoli in proiezione  Champions si fermi a Cribari. Complimenti per il colpo Dumitru che tutti gli operatori descrivono come un futuro grandissimo giocatore, ma per il salto di qualità, ed aumentare il feeling con la piazza ci voleva un fuoriclasse in più. Il campo, come al solito dirà la sua, ma la delusione c’è ed evidente. Poi se Yebda sarà il nuovo centrocampista del futuro e Sosa ruberà il posto ad Hamsik, allora si potrà soltanto aspettare, sperare e fare i complimenti per la lungimiranza. Buon lavoro Mazzarri, se questa è la squadra che realmente volevi, sarai il primo eroe nel bene e responsabile nel male. I conti si fanno alla fine, ma il passo decisivo per sedersi al tavolo delle grandi non sembra esserci stato.
Paolo Carafa

ilnapolista © riproduzione riservata