Il Viminale blocca i biglietti ai napoletani senza tessera, ma il Sassuolo li ha già venduti

Nel giorno di Sassuolo-Napoli, la Roma sarà impegnata a Bologna, e ci sarà anche l’esodo per le vacanze di Pasqua. Problemi di comunicazione tra i soggetti coinvolti.

Il Viminale blocca i biglietti ai napoletani senza tessera, ma il Sassuolo li ha già venduti

La decisione ufficiale

Il Viminale ha ufficialmente limitato la vendita dei biglietti Sassuolo-Napoli per i tifosi ospiti. Al netto di quelli già venduti, che resteranno validi, l’Osservatorio ha annunciato la sospensione immediata della campagna di vendita per tutti i residenti in Campania privi di tessera del tifosi. Un vero e proprio pasticcio, questa partita di Reggio Emilia. Poco fa abbiamo pubblicato un pezzo in cui viene ricostruita l’intera vicenda, a partire anche dai possibili incroci pericolosi in autostrada. Sì, perché nello stesso giorno ci saranno i tifosi del Napoli in viaggio verso Reggio Emilia e quelli della Roma verso Bologna. La squadra di Di Francesco sarà ospite al Dall’Ara nel match delle 12.30.

Situazione paradossale, dunque: il Sassuolo aveva già venduto i suoi biglietti in modalità assolutamente libera. Ora, però, è arrivato lo stop (condizionato) dell’Osservatorio per le Manifestazioni sportive. Tra l’altro, parliamo di una giornata particolare: le due partite si giocheranno nel sabato di Pasqua, un giorno particolare sulle strade per via dell’esodo per le festività. Insomma, non è facile e non lo sarebbe stato comunque. In ogni caso, fanno riflettere il timing e la comunicazione non proprio ottimali (eufemismo) tra i soggetti in questione. Sassuolo-Napoli non è cominciata proprio con il piede giusto.

ilnapolista © riproduzione riservata