Hamsik e i tifosi
scintille per la macchina

L’affetto spesso travolge. Talvolta dà fastidio. E se arriva a mettere in pericolo l’incolumità della tua macchina, allora fa addirittura arrabbiare. Erano in trecento all’esterno di Castelvolturno per salutare gli azzurri al termine degli allenamenti. Tutti disponibili gli azzurri. Uno, due, tre, quattro autografi, poi finestrino alzato e via. Fin quando non sono arrivati i big. E qui la gente ha cominciato a perdere la testa, a esagerare,  perché è volato anche qualche calcio alle macchine che non si fermavano o che partivano dopo poco che si erano fermate. Qualcuno ha colpito anche la macchina di Hamsik che ha affrontato a muso duro i tifosi che attorniavano la vettura prendendo anche il giusto per il peccatore. Minuti di tensione, poi fortunatamente tutto è andato liscio.

ilnapolista © riproduzione riservata