Bene Hamsik regista, applausi a Cannavaro

La pagella di Napoli-Atalanta 2-0, a cura del rettore della Federico II Guido Trombetti
DE SANCTIS – 6,5 – Che dire? Una domenica di quasi assoluto riposo. Comunque fa bene quel poco che è chiamato a fare.
ARONICA – 6 – E’ uno di quei difensori polivalenti. Dove lo metti fa la sua parte.
CANNAVARO – 6,5 – Si esibisce anche in alcuni lanci precisi. Oltre a dare la consueta sicurezza al reparto. Mi dispiace per Brak che non lo ama ma ha fatto un gran campionato.
RINAUDO – 6 – Prestazione senza sbavature. Difensore asciutto ed essenziale.
MAGGIO – 6,5 – Finalmente, sia pure a tratti, si rivede il miglior Maggio sulla corsia destra.
HAMSIK – 6,5 – Dieci metri avanti a Gargano (e poi a Pazienza) fa da regista. L’ho visto anche coprire e contrastare. Insomma mi è piaciuto. E poi gioca sempre con la testa alta. Come i giocatori veri.
GARGANO – 6 – Certo non se ne può fare a meno con il modulo a tre punte. Non merita i fischi per qualche lancio fuori misura. Pensiamo a quante palle recupera.
PAZIENZA – 6 – Il ragioniere risponde sempre presente.
DOSSENA – 6,5 – Prestazione più che sufficiente. Certamente per capire se è stato o meno un buon acquisto bisognerà aspettare l’anno prossimo. Mezzo punto in più di stima.
RULLO – S.V. – Come si fa a giudicare un calciatore che gioca venticinque minuti in un campionato?
LAVEZZI – 6,5 – Buon primo tempo. Nella ripresa, un po’ come tutti, sembra tirare i remi in barca forse anche perché un po’ stanco. Poi d’improvviso un paio di grandi spunti. Vallo a capire!
QUAGLIARELLA – 7,5 – Goal da grande campione con un diagonale da posizione non facile. Poi un perfetto colpo di testa su pennellata di Bogliacino. Svaria,appoggia, affonda. Mi è sembrato a suo agio nel modulo a trazione anteriore.
DENIS – 6 – Anche lui si giova del modulo a tre punte. Scambia, sgomita,apre spazi.
BOGLIACINO – 6,5 – La pennellata per la testa di Quagliarella vale tutta la prestazione.
MAZZARRI – Prova con successo il modulo a tre punte nell’ultima in casa. E’ un’idea per il futuro o solo un omaggio ai tifosi? Chi vivrà vedrà.
Guido Trombetti

ilnapolista © riproduzione riservata