Elogio di Mazzarri
alla concretezza del Pocho

Ai microfoni di Sky, un Mazzarri contento ma realistico: “Oggi dopo essere andati in vantaggio siamo stati più concreti. Altre volte, come con la Fiorentina e il Parma in casa, abbiamo dilapidato il vantaggio. Questa è una squadra che spesso per leggerezza e inesperienza getta al vento risultati che sembrano già acquisiti”. L’allenatore, poi, stronca il dibattito sulla posizione di Lavezzi in campo: oggi due gol da seconda punta. Dice Mazzarri: “Lavezzi ha giocato bene anche da centravanti, come a Milano. Lui doveva migliorare solo in concretezza, abbiamo lavorato a lungo sul tiro in questi mesi. Non c’entra la posizione perché lui ha le caratteristiche per aprire la difesa avversaria. Anche perché oggi lui e Denis si sono alternati per non dare un assetto prevedibile”. Poi, però, la conferma a un sospetto: “Lavezzi ha giocato da centravanti quando ancora non era al massimo dopo l’infortunio. Giocare da seconda punta richiede un sacrificio maggiore e lui non era pronto”.

ilnapolista © riproduzione riservata