Azzurri e festività
Datolo a casa del Pocho

Pasqua a Napoli per molti azzurri. Anche per un ex speciale come Jesus Datolo, in prestito all’Olympiakos. «Sono venuto per salutare i miei vecchi amici, su tutti Zuniga. A Napoli sto bene, ci sono persone che mi hanno praticamente adottato. La rapina che ho subito a casa in Grecia? Cose che capitano – dice Datolo -. Adesso non è il momento di parlare del futuro, auguro al Napoli di conquistare la Champions». Del traguardo europeo avrà di sicuro parlato con gli altri argentini Lavezzi e Denis, con i quali si è incontrato a casa del Pocho. Vacanze a Roccaraso, invece, per capitan Cannavaro e Salvatore Aronica, con le rispettive signore. A passeggio nelle strade della mondana Capri il difensore Rinaudo. Ha preferito Riccione, infine, Matteo Gianello. Da oggi, però, si torna a lavorare in vista dell’anticipo con il Parma. Mazzarri e il suo staff verificheranno le condizioni di Maggio, uscito malconcio dall’Olimpico per un problema a un ginocchio.

ilnapolista © riproduzione riservata