Lo so che il calcio non è pulito, ma il patto era di non farci vedere il trucco

Scoprii, grazie a Juantorena, che l’atletica era “governata”. Da domenica sera sto pensando di non seguire più il pallone. Non è stata rispettata la regola del massimo impegno, e non vado oltre

Lo so che il calcio non è pulito, ma il patto era di non farci vedere il trucco
Alberto Juantorena

Il grande Juantorena

Caro Massimiliano, come forse ricorderai, tanti anni fa facevo il cronista sportivo. Poi ho cambiato mestiere. E tra le ragioni del cambiamento ci fu la scoperta che lo sport che più amavo e seguivo, l’altletica leggera, era normalmente “governato” da una quieta amministrazione dei risultati. Me lo fece capire, dopo varie altre prove che avevo avuto, il grande Juantorena, diventato presidente dell’atletica cubana.

Superato l’accesso di furore per cui voleva spaccarmi la faccia, per aver rivelato che il record mondiale di salto in lungo di un cubano era falsato dalla mancata rilevazione del vento a favore, mi disse: “Certo che era dubbio (dubbio ndr), ma dovevate lasciare a noi dirigenti la cosa, avremmo risolto noi”. Mi rifiutai di capire di quale soluzione parlasse. E dopo anni di casi di doping e di salti falsati e cronometri amici decisi che era ora di finirla.

Fino a un certo grado di “imbroglio” ci arrivo

Non la faccio lunga. Non sono Heidi. Non  mi sono mai illuso che Calciopoli fosse solo un processo un po’ pasticciato ma il calcio è religione, amore, fanatismo. E mi sono detto: se è un circo almeno non ci facciano vedere il trucco. So che è sporco, ma l’importante è che io non veda il trucco.

Come dice il vescovo maneggione di Guzzanti a proposito del potere della chiesa nella politica: “Lo sta a fa sembra’ un complotto, diciamo che dove ce sta un buco noi ce buttiamo”

Diciamo che fino a un certo grado di “imbroglio”  ci arrivo, soprattutto se possiamo imbrogliare tutti e non solo i forti. Troppo vecchio per credere a un mondo onesto. Ma domenica sera i miei nervi hanno ceduto. Già in stagione mi era venuto qualche dubbio, anche su qualche partita del Napoli, a dire il vero. Una partita pareggiata contro un avversario improbabile.

Domenica sera il prestigiatore ci ha mostro il trucco

Ma domenica sera, il frac del prestigiatore del circo si è sollevato per un attimo e ho visto il trucco. La finzione è caduta appena un po’, ma mi è bastato. Non mi interessa se fosse un complotto (non credo ai complotti) o un accordo fra le due società (mi ostino a non crederlo) o semplicemente una nuova versione di “meglio due feriti che un morto”. Sta di fatto che la regola del massimo impegno in ogni situazione non è stata rispettata per convenienze tecniche, turn over e altri impegni incombenti. È successo anche alle avversarie del Napoli, come dicono i tifosi della Roma?  Forse, l’ho pensato, e mi fa schifo anche solo pensarlo, di certo ci hanno sottovalutato.

Un’idea romantica del pallone

Mi rendo conto di essere legato a una idea romantica del pallone. Del resto sono tifoso: il tifoso del Torino applaudiva sul cinque a zero per il Napoli, questo è un tifoso. È il personaggio del pazzo del paese, dell’irragionevole e del sognatore. C’è chi lo vede come figura in estinzione, ma è di questi pazzi che sono popolati gli stadi, anche a cinque sotto zero. E oggi, che la materia della quale sono fatti i  sogni di noi pazzi mi è apparsa al di là della mia stessa ipocrisia, sono distrutto. Sto pensando di non guardare più il calcio. Ma non sono certo di riuscirci. Il tifo è un sogno infantile, che il mondo sia giusto e che i buoni vincano o, perlomeno, che possano imbrogliare anche loro e non sempre i soliti noti.

p.s.

ancora una volta la mia vita dipende dalla Juve: se domani sera perde male con la Lazio vuol dire che è stata solo una giornata di forma finita. Li stimerei.

Vittorio Zambardino ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI
  • Rosario

    Vittorio, lascia perdere… domani gli strisciati vinceranno e noi saremo intossicati ancora di più.

    Se il Cielo li vuole punire, un bel pareggio domenica così passano una bella settimana piena di dubbi…

  • White Shark

    Sig. Zambardino, dal mio punto di vista la sconfitta della strisciata è meno inspiegabile di quello che si va raccontando in giro e sui media, dal fischio finale di quella insulsa partita. Io più ci penso e più credo che quello che vado a scrivere sia per lo meno verosimile. Lasciamo stare per un attimo i complotti. Si è detto che le motivazioni erano molto diverse. Che una squadra che può contare su tre match point per lo scudetto e per di più piena di riserve non poteva reggere il confronto con una Roma vogliosa di conservare la piazza d’onore e quindi di rispondere alla mostruosa prova del Napoli. Beh, allora come lo spieghiamo il primo tempo? Come giustificare tutti quelli che asseriscono (a questo punto direi asserivano) che i panchinari della Juve sarebbero titolari nel resto delle squadre di A? Perché questo si narrava se non ricordo male.
    Beh, io credo che il trucco che lei ha intravisto è come il segno rosso delle tessere dei truffatori delle tre carte che ancora resistono a Piazza Garibaldi. Le hanno voluto far credere di aver indovinato, ma alla fine vincono loro. Il trucco vero è stato l’opportunismo. Il bieco calcolo a tavolino. Ormai siamo alle guerre di posizione.
    Una società che la scorsa estate toglie due punti forti alle sue più prossime avversarie del campionato precedente, lo fa per mantenere il distacco (almeno così si è detto e eravamo per lo più concordi). Il giochetto però non gli è riuscito molto, anzi, notando i distacchi il gioco ha rischiato di non valere la candela. Allora come mi organizzo per tentare di tenere la posizione. Scelgo strategicamente ed opportunisticamente di, non dico favorire, ma almeno di danneggiare di meno chi ritengo mi faccia meno paura. La Roma, che già di suo ha goduto di sviste clamorose e numerosissime (penalty a favore inventati).
    La Roma è una squadra da raccapezzare il prossimo anno. Il Napoli no. Almeno se ADL confermerà tutti e inserirà qualche tassello funzionale.
    Forte dei tre match point di cui parlavo prima, ho la possibilità di attuare la mia strategia che consiste nel rendere oggettivamente difficile il raggiungimento del secondo posto al Napoli, di cui inizia a preoccuparmi fortemente la crescita nel gioco espresso.
    Lo faccio per costringerlo ad un preliminare sperando non lo superi e di conseguenza abbia meno risorse da investire, risorse Champion che, come sappiamo, sono la fetta più consistente delle entrate del Napoli.
    Io magari sto fantasticando con questo mio pensiero, ma uno subdolo come Marmotta (si, subdolo) unito ai suoi sodali ed al suo datore di lavoro, lo vedo ampiamente capace di queste bassezze.
    Beh, chiudo dicendo che all’occhio di lince andrà molto male, come accaduto con lo scippo del transfuga. Se preliminare deve essere (ma confido in una giustizia più grande), che preliminare sia. Lo supereremo di slancio e gli faremo sentire il fiato sul collo.
    Forza Napoli sempre, dovunque e comunque.

    • Giulio Ceraldi

      Analisi impeccabile.
      Chapeau.

      • White Shark

        Grazie.

    • Raffaele Sannino

      Credo che il tuo ragionamento faccia acqua da tutte le parti.Ci devono ancora 45 milioni,la disponibilità economica c’è.Verranno confermati tutti,anche a costo di perderli a zero nel 2018 .I due acquisti preventivati ci saranno comunque,a prescindere dalla champions.Il preliminare lo passeremo in scioltezza e la preparazione doveva essere anticipata in ogni caso,perché il campionato inizierà il 20 agosto.Se i bassotti hanno perso per le ragioni che adduci,beh ,allora sono proprio sciocchi.

      • White Shark

        Punti di vista.
        La mia è un’ipotesi, verosimile, ma sempre un’ipotesi resta.
        Tra l’altro condividi con me il passaggio del preliminare.
        Non ho mai espresso perplessità sull’articolo eventuale di preparazione, che sarebbe al massimo di una settimana/10 gg., in un anno senza manifestazioni internazionali.
        Vedo invece che il tuo ragionamento si basa su certezze assolute. Devi avere delle ottime fonti.
        Pure coi bilanci c’è qualche perplessità. Dimentichi che tra rinnovi vari che sono stati e si stanno per fare, il monte ingaggi salirà e quello rappresenta un costo fisso per la società che ha di contro entrate perlopiù legate a fonti incerte.
        Forse non sono stato chiaro nel mio post.
        Saluti

        • Raffaele Sannino

          Allora sarò più chiaro.Se rimangono tutti serve solo un portiere (probabilmente il polacco) e una riserva di Callejon ( io punteri su Chiesa),cedendo Rafael e Giaccherini.Sul mercato non si spenderanno più di 20-25 milioni,a cui bisogna aggiungere il resto per Maksimovic;il tutto sarà coperto dai 45 che arriveranno dai bassotti.Il bilancio 2017 certificherà un fatturato superiore ai 200 milioni,l’aumento del monte stipendi sarà ancora in linea con i parametri societari e nella malaugaratissima ipotesi di mancare la champions,la solidità del club permetterà anche un esercizio in rosso nel 2018.La situazione è totalmente diversa dal preliminare contro il Bilbao,con Britos adattato a terzino ,il ritorno di Gargano a (rinforzare?) la mediana e Benitez con le valigie in mano.Per il resto leggi la risposta a Dino.

          • dino ricciardi

            Con tutto il bene che voglio a Maggio ma una alternativa ad Hisay sulla fascia ci vuole.

      • dino ricciardi

        Raffaele,
        Lasciando da parte i punti di vista se è stato fatto o meno con l’intento di danneggiarci ma non capisco
        perchè non vuoi prendere in considerazione che i preliminari a livello di preparazione ci porteranno problemi.
        C’è da fare una scelta difficile sulla preparazione.
        Al Top per i preliminari con una preparazione più sulla velocità che poi ci darebbe problemi di ” benzina ” per durare tutta la stagione oppure ” standard ”,di fondo,mettendo piu benzina nelle gambe con un inizio di campionato al 60..70 per cento per durare a lungo.
        E questo indipendetemente da quando inizi la preparazione.
        Poi Sui Soldi di ADL,come dice Squalo,spero che abbia ragione tu ma conoscendo il Presidente non credo che spende soldi che non ha in tasca(passaggio turno).

        • dino ricciardi
        • Raffaele Sannino

          Riprendo dalla risposta allo squalo e completo il mio pensiero .Il concetto di ” benzina ” è superato.I moderni preparatori fanno richiami di preparazione durante la stagione,perché si è compreso che le massacranti corse estive in montagna,non assicuravano affatto la tenuta atletica fino a maggio.Inoltre esistono vari controlli (tra cui quelli ematici) ,che permettono di stabilire il grado di condizione di tutti i calciatori.Gli allenatori hanno periodicamente dati oggettivi sullo stato di forma degli atleti,nulla è lasciato al caso.Infine bisogna ricordare che le rose a 25 permettono rotazioni appropriate,quindi è possibile sopperire i cali di parte della squadra.E la nostra panchina è di qualità.Per quanto riguarda le statistiche infauste,sarebbe il caso di ricordare che spesso ai preliminari abbiamo mandato squadre improponibili.Io credo che il ranking uefa sia affidabile e non a caso le prime squadre italiane in quella graduatoria sono le più forti.La roma intrufolata al secondo posto (con 14 rigori) è molto indietro nella classifica europea,faranno la champions e relative figure di palta.

          • dino ricciardi

            Cit.Sarri è stato chiaro: se si prova ad arrivare al top della forma per i preliminari, si rischia di compromettere il campionato. Se si arriva con addosso i carichi estivi, si rischiano di compromettere i preliminari.

            Abbiamo il migliore staff tecnico e medico della serie A…eppure Sarri si è detto preoccupato.
            Come vedi nonostante i grandi progressi fatti in questo campo la filosofia rimane la stessa.

          • Raffaele Sannino

            Sarri,da buon toscano, mette sempre le mani avanti.Potrei citare il Monaco,che ha fatto due turni preliminari arrivando alla semifinali di CL.E forse vincerà il campionato con una rosa abbastanza risicata.Tanto è vero che non potendo fare rotazioni,nella semifinale di coppa francese hanno schierato i primavera e sono usciti contro il PSG.Io sono fiducioso.Lo scorso anno siamo partiti male perché la squadra dovette metabolizzare l’addio del 9 e il conseguente adattamento ai cambiamenti tattici.Questa volta ripartiremo senza cambiare una virgola e con la consapevolezza di essere forti.Io almeno,questa consapevolezza già la vedo da qualche tempo.

          • Fabio Milone

            Anche perche’ i carichi di lavoro, col campionato che comincia il 20 agosto, non saranno cosi’ sfalsati come accaduto in passato.

          • Franco Sisto

            Aggiungerei anche 7 nuovi arrivi da dover inserire, lo scorso anno.
            Quest’anno partiamo da una base solida, una squadra che gioca a memoria, ed inoltre, i 2-3 nuovi arrivi avranno tutto il tempo di inserirsi, essendo tutti i ruoli coperti (facendo gli scongiuri su possibili infortuni),
            Io non sono per niente preoccupato, certo che arrivare secondi sarebbe meglio, ma faremo lo stesso in casi di terzo posto.

          • Fabio Milone

            Caro Dino, Sarri spesso mente sapendo di mentire.
            E’ vero, ha detto proprio quello che scrivi, ma sappiamo quanto bravo egli (e il suo staff) ad inventare cose che noi umani…
            Ergo, se preliminari dovessero essere, credo proprio che il nostro meraviglioso staff tecnico/fisioterapeutico sapra’ trovare i rimedi giusti.

          • dino ricciardi

            Fabio,
            sarei felice che tu e Raffaele abbiate ragione.
            Questo mi toglierebbe le preoccupazioni che ho al riguardo 🙂

          • GuRu 1971

            In effetti il MONACO, parliamo del MONACO, mica di Real o Barcellona,
            ha fatto i preliminari di Champions
            ha superato i gironi di Champions
            è arrivato in semifinale di Champions
            e toh… ha vinto il campionato francese davanti al PSG
            Guido 1971

      • Rosario

        La penso come te

    • Fabio Milone

      Concordo su tutto ed aggiungo che basta guardare l’atteggiamento di Allegri nelle due gare in questione (ieri e domenica) per confermare il ragionamento.
      Quello che pero’ puzza tanto (ma proprio tanto tanto) e’ la goffaggine della simulazione di parata esibita dal (grande) Gigi Buffon in occasione del primo gol giallorosso.
      Alla men peggio verrebbe da pensare che Mr D’amico sapendo dell’andazzo, abbia sfruttato l’onda per accocchiare qualche spicciolo in piu’ con le scommesse.

      • White Shark

        Fabio, non ho menzionato quell’eposodio proprio per non innescare complottismi e non avere l’invasione delle cavallette vergini strisciate

    • Franco Sisto

      Che, se così fosse, hanno fatto male i calcoli, perché un Napoli senza il dispendio di energie della CL (ammesso che non passi il playoff) farebbe vedere la targa a tutti in campionato (arbitri permettendo)

      • White Shark

        Ma io non credo che giocando il nostro calcio, ci siano dubbi sul passaggio di un eventuale preliminare. La questione è che, come ho detto, non ci sarebbe da meravigliarsi di un calcolo del genere da parte dei gobbi (camaleonti se penso a marmotta).

        • Simone

          addirittura si scomoda il termine “guerra”, forse si sta esagerando un pò non crede? Non ci vedo nulla di strano nella sconfitta della juve contro la roma, a casa della roma. Stiamo parlando di una squadra che a sprazzi (quando motivata a dovere) è in grado di esprimere un gioco bello ed efficace, sommiamoci il fatto che la juve avrebbe avuto un altro match point in casa 7 giorni dopo con il Crotone, che sarebbe stato ovviamente una formalità nonostante i media avessero poi caricato di tensione quella partita già scritta, ed in mezzo una finale di coppa italia. Dove è la stranezza? Dove sono i complotti? Si chiama semplicemente gestione della stagione: la juve sa quali sono le partite che può perdere amministrando il vantaggio, e roma-juve era una di quelle. I fatti poi dimostrano la correttezza di questa strategia: la juve ha vinto sia la coppa che il campionato, cosi come previsto.

          Sul danneggiare strategicamente le altre squadre prendendo i loro migliori giocatori: se le società mettono il cartellino del prezzo sui loro tesserati, mi sembra anche ovvio aspettarsi che qualcuno possa accordarsi con loro e presentarsi a pagare la clausola rescissoria. E’ una cosa talmente ovvia che mi stupisco che ancora oggi si utilizzi questo tema a sproposito. Che poi faccia comodo alle società venditrici comunicare tutt’altro per evitare di generare tensioni con i propri tifosi ci può stare, ma ormai il giochino dovrebbero averlo capito anche i sassi, quindi nei casi in questione, higuain e pianjc, qualche spiegazione dovrebbero darla i loro ex-presidenti. La juve aveva la volontà e la possibilità di acquistare quei giocatori alle cifre che roma e napoli (non la juve!) hanno stabilito. E di conseguenza lo ha fatto. Tu avresti fatto il contrario?

          • White Shark

            Guerra di posizione. Perché cita solo quello che le conviene? Utilizzando questo termine ho argomentato, credo abbastanza chiaramente (nel post di partenza) qual’è la mia ipotesi.

          • Simone

            si vero, parlava di “guerra di posizione”, precisazione corretta. Sul fatto che poi abbia argomentato chiaramente non sono d’accordo, visto che tra gli elementi della sua analisi c’è il distacco in punti che si è ridotto tra juve e napoli/roma, senza considerare che la Juve è arrivata a +9 e da quel momento ha amministrato il vantaggio (come scrivevo nella mia risposta originaria si chiama “gestione della stagione”) lasciando che si riducesse quando era necessario amministrare le energie per gestire semifinali di champions e finale di coppa Italia, portando comunque a casa entrambi i risultati. Lei invece approccia la questione da un punto di vista meramente numerico, del tipo: l’ anno scorso il distacco era maggiore, quest’ anno siamo arrivati a pochissimi punti, quindi noi siamo migliorati e/o la juve non è cresciuta, e gli acquisti dei giocatori di roma e napoli non hanno contribuito ad incrementare questo vantaggio. Dal punto di vista meramente numerico è chiaramente giusto, come scrivevo poco sopra, da un punto di vista più generale, di analisi dell’ intera stagione, la questione è un pò diversa, ma liberissimo di mantenere la sua opinione.

  • drnice

    davanti ad un problema il vincente cerca una soluzione mentre il perdente cerca una scusa.
    ieri è morto un giornalista che non si è mai arreso ed anzi ha denunciato combine e gare farlocche.
    ce ne vorrebbero di più di oliviero beha.

    • Jean Paul Sartre

      Beha è stato un grande. L’unico che ha tentato di spiegare la farsa di calciopoli al di fuori del mainstream populista chiagn e fott. Ci mancherà: “senza indulgere su un fatto emerso come notorio durante il processo, cioè che il Presidente del Collegio, Teresa Casoria, riteneva tale processo penalmente una buffonata e invece i due giudici a latere, con le quali era in conflitto, pensavano il contrario, con l’esito di risultare maggioranza nella determinazione della sentenza, le motivazioni in 558 pagine si riassumono così. 1) Campionati non alterati (quindi scudetti tolti ingiustamente alla Juve…), partite non truccate, arbitri non corrotti, indagini condotte non correttamente dagli investigatori della Procura (intercettazioni dei carabinieri risultate addirittura manipolate nel confronto in Aula)”.

      • drnice

        la sua è ,evidentemente, una ricostruzione baldracchesca della sentenza.
        ma perchè la cosa NON mi sorprende ?????

        • Jean Paul Sartre

          È un virgolettato di Beha…

          • drnice

            infatti mi riferisco al fatto che è baldraccesco estrapolare solo ciò che fa comodo.
            il tifo acceca.

          • Marchese di Carabàs

            Forse l’introduzione di quel trafiletto era “tutto ciò che scriverò da qui in poi va letto a rovescio”. Nessun’altra motivazione mi sembra credibile per sostenere il carpiato del “Beha grande giornalista” e “estrapolazione di comodo”.

  • giancarlo percuoco

    io ne dico un’altra, con spirito complottista. aspetterei domenica, Juventus – Crotone, per smettere di seguire il calcio.

    • Jean Paul Sartre

      Cioè smetti col calcio se mandano un arbitro tipo quello di Napoli-Crotone? Ti capirei…

      • Venio Vanni

        Ma pure se viene lo stesso arbitro di Juve Milan…

        • Jean Paul Sartre

          Quello che non diede il rigore a Dybala nel primo tempo e convalidò il gol in fuorigioco di Bacca? Speriamo di no…

          • Venio Vanni

            Si si proprio quello che regalò un rigore alla Juve con il giocatore seduto vicino ai foografi.

  • Jean Paul Sartre

    Ricapitolando: se la Juve perde è complotto. Se la Juve vince è… complotto lo stesso.
    Benvenuti nell’esilarante mondo napolista 😂

    Naturalmente, se il Torino fa la partita della morte contro la Juve (e anche contro la Roma) ma poi incassa 5 gol in casa contro il Napoli è solo merito del bel giuuooco napulitan 😂

    Non smettete mai, vi prego 😀😀😀

    • White Shark

      Se ti riferisci a me, io ho parlato di strategia e non di complotti (bieca strategia perché rimane pur sempre uno sport che in teoria dovrebbe essere sempre giocato al massimo). Se parli di altri, come non detto.

      • Jean Paul Sartre

        Parlavo dell’autore dell’articolo.

    • Antonella Capaldo

      ma non esiste un sito tipo “lo juventista” dove può andare a scrivere, ad autoesaltarsi, a sfogare? anche per queste cose dove ci dovete “sfruttare” voi piemontesi colonizzatori?

      • Jean Paul Sartre

        Signora, non ricorra anche lei al chiagn e fott.

        • Antonella Capaldo

          guardi che io non sto assolutamente chiagnenno, (per l’altra cosa non mi pare il caso il caso di risponderLe) noto solo che Lei diversamente da qualcun altro (tipo santiago) viene a spulciare nel sito del napolista per criticare la squadra, la società, noi tifosi per esaltare la juve e allora vada su un sito della juve!

          • don Quijote

            Il locale è triste e sta sempre qua! (cit.)

      • Mario Pansera

        antone’ ma quali piemontesi questi so terroni frustrati con la sindrome di stoccolma, sono ragazzini sfigati che trollano qua dentro…lasciali perdere

    • janara69

      Probabile che il Crotone retroceda per “merito” della Juventus…mi sembra di ricordare che proprio la cittadina calabrese si contenda con quella di Palermo il più alto numero di tifosi juventini tra le province d’Italia. Orbene che disdetta direi, a meno che la Juventus non voglia ricorrere all’ultimo match point 🤙🏻

      • Antonella Capaldo

        domenica non vorrei essere nei panni dei calabresi juventini………..

        • Jean Paul Sartre

          Purtroppo ti tocca rimanere nei tuoi.

          • Antonella Capaldo

            guarda che io nei miei panni ci sto benissimo, Lei invece, non so considerando che anche la ndrangheta è calabrese….

          • GuRu 1971

            quindi seguendo il suo intelligentissimo ragionamento…
            lei non sta benissimo nei suoi panni…
            considerando che anche la camorra è napoletana…
            Ma va ciapà i rat, va
            Guido 1971

  • TaRo

    Secondo me gli amici di Nazionale bianconeri e qualcun altro hanno evitato di ostacolare l’amico De Rossi, altri come Higuain ed Asamoah non credo. Del resto De Rossi ha gran rispetto del sistema ed è perfettamente integrato in esso, basta ricordare le dichiarazioni pacificatrici nei confronti di Pjanic e di conseguenza della Juve questa estate. E del resto di giocatori come De Rossi ce ne sono tanti e se ne può fare a meno in qualsiasi momento. Anche per questo Maradona è ancora oggi così tanto amato, perchè lui è stato l’unico al di sopra e al di fuori del sistema e si è potuto schierare con i più deboli .

    • Jean Paul Sartre

      Fare delle dichiarazioni “pacificatrici” è una cosa brutta e disdicevole solo per voi napolisti. Per le persone civili, è il contrario.

  • Luigi Ricciardi

    Salve amici,
    io andro’ controcorrente, ma non penso che la Juve domenica sera abbia voluto perdere di proposito, e se si e’ risparmiata, lo ha fatto come in altre partite, Napoli incluso.
    La Juve, nelle ultime sette partite, ha pareggiato con Udinese, Napoli, Atalanta, Torino, perso con la Roma, e ha vinto solo con Genoa e Pescara: per una formazione schiacciasassi, mi sembra chiaro che stia gestendo le forze, in virtu’ di una classifica iperpositiva e di due finali da giocare nei prossimi 15 giorni.
    La formazione che Allegri schiero’ a Napoli fu:
    Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Asamoah; Marchisio (35′ st Dybala), Khedira; Lemina (16′ st Cuadrado), Pjanic (42′ st Rincon), Mandzukic; Higuain.
    Quella messa in campo a Roma e’ stata:
    Buffon; Lichtsteiner (19′ st Dani Alves), Benatia, Bonucci, Asamoah; Lemina, Pjanic, Sturaro (24′ st Dybala); Cuadrado (32′ st Marchisio), Higuain, Mandzukic.
    Onestamente mi sembrano squadre simili, perche’ simile mi era sembrato il contesto: partita prima di semi di coppa Italia all’ epoca, prima della finale domenica. Erano stati lasciati fuori diversi titolari difficilmente sostituibili: Dybala, Alex Sandro e Dani Alves , e i primi due sono veramente di un altro livello rispetto ai sostituti.
    Piuttosto, la differenza di un punto con la Roma viene da qualche partita buttata da noi, e qualche rigore di troppo per loro.
    Speriamo che il karma riaggiusti tutto nelle ultime due partite. Sempre forza Napoli.

    • Paul Emic

      Accettiamo pure che le 2 formazioni schierate si quivalessero, ma certamente l’impegno profuso nelle due partite è stato di due livelli completamente diversi, Dopo il 2-1 della Roma non ho visto nessuna reazione da parte della BB, anzi anno continuato a giochicchiare fin quanto non è arrivato il definitivo 3-1 ( e a quel punto ho smesso di vedere la partita). FNS

      • Luigi Ricciardi

        Ciao,
        credo che sia successo perche’ il terzo gol e’ arrivato troppo presto.
        Dopo gli ingressi di Dybala e Dani Alves la Juven ci ha provato.
        Certo, volendo essere maliziosi, si era gia’ sul 3 a 1…
        Che dire, io credo sia andato tutto in maniera regolare. Forse lo spero anche…

    • Fabio Milone

      Ho letto attentamente e con mente totalmente aperta la tua disamina e non condivido nulla di essa.
      Io parto dal presupposto che sono dei ladri maledetti e malefici; possiedono i media e si sono comprati il sistema.
      Quindi trovo limitativo il fatto che tu confronti due o tre partite per arrivare alle conclusioni che ne trai.
      L’elenco completo ed esaustivo sarebbe lunghissimo, troppo (anche in virtu’ della mia eta’ alquanto matura ne ricordo troppe delle loro malefatte), percio’, limitandoci semplicemente all’anno in corso:
      1) almeno 5 punti loro sono rubati (Milan, Inter e derby col Torino);
      2) la finale di CI l’hanno scippata proprio a noi;
      3 il Napoli puo’ reclamare almeno 6 punti persi per scippi arbitrali (sponsorizzati dalla FCA) – ma facciamo solo 4, perche’ magari uno dei tre rigori potevamo pure non segnarlo.
      Questi sono fatti, non opinioni, visto che persino la quasi totalita’ dei media (escluso l’organo di partito bassottiano) ha dato ampio risalto agli … “errori” in questione.
      La somma di quanto sopra significa che a quest’ora saremmo davanti a tutti in campionato a due gg. dalla fine e finalisti, forse vincitori (vista la Lazietta di ieri sera) della Coppa Italia (che non si sa perche’ quando non la prendono loro e’ la “coppa del nonno”).
      Lo so che c’e’ tra noi una (credo) minoranza di tifosi che butta l’intera colpa di non essere primi in classifica ai “punti persi con Pescara, Palermo e Sassuolo”, oppure che “in fondo gli errori si compensano”, ma io non vedo perche’ bisogna sempre cercare la perfezione assoluta ignorando il marcio che viene perpetrato a vantaggio dei galeotti strisciati, o comunque ai nostri danni (tu stesso citi l’anomalia dei 13 rigori giallorossi… che facciamo, aspettiamo che la “legge della compensazione” ce ne conceda 8 nelle due gare che rimangono?).

      • Luigi Ricciardi

        Ciao Fabio,
        so anche io che se c’ e’ una societa’ che e’ stata punita per illeciti sportivi recentemente, quella e’ la Juventus.
        Pero’ devo anche dire che solo ultimamente hanno avuto i peggiori risultati rispetto a tutto l’ anno: pareggio con Atalanta (con rimonta finale degli orobici), Udine, Torino, Napoli stesso, e vittorie solo con Pescara e Genoa. Se ci fosse stato una vera truffa qualcuna di queste le avrebbero vinte, per esempio contro l’Atalanta, che e’ sempre stata considerata una delle loro succursali, e a Napoli hanno pareggiato con una bella fetta di mazzo. Nelle ultime 7 ne hanno vinto 2, persa 1 e pareggiate 4, roba che se succedeva al Napoli appendevano Sarri in piazza…
        Questo non toglie che alcuni episodi gridino vendetta, come contro di noi in Coppa Italia, ma bisogna anche dire che loro hanno rallentato parecchio e Napoli e Roma si sono avvicinate per quanto possibile, e credo che abbiano rallentato perche’ hanno da giocare finali (una vinta ieri) e basta una vittoria sul Crotone per laurearsi ancora campioni d’Italia.
        Non so se gli episodi si compensano (qualche volta, non troppi come i rigori per la Roma, dei quali la meta’ e’ inventata), ma so che, per esempio, contro il Milan all’ andata hanno perso per un gol non concesso a loro che era regolare.
        Quindi se e’ vero che al Napoli manca qualche punto per errori arbitrali, se analizziamo bene magari ne manca anche qualcuno a loro in altre partite che non hanno vinto.
        Io non riesco a dire che il Napoli non ha vinto questo campionato perche’ gli arbitri ce lo hanno tolto, ma perche’ siamo una squadra forte ma non ancora fortissima.
        Anzi, la nostra ultima squadra (quella senza Gabbiadini, ieri rigore sbagliato contro lo United in una partita finita 0 a 0) con Mertens centravanti trasformato e i nuovi ormai integrati e’ fortissima, ed e’ quella che mi fa sperare che l’anno prossimo possa essere un’ altra storia.

      • GuRu 1971

        Beh…. la serietà della sua analisi è pari ai suoi presupposti vergognosamente offensivi!
        Stranamente lei non ha citato sempre per il campionato in corso:
        Milan all’andata
        Fiorentina
        Inter all’andata
        Atalanta
        ma sono sicuro che è stata una dimenticanza legata alla sua età matura.
        Ad essere troppo maturi si marcisce, lo sa?
        Guido 1971

  • Santiago

    La Juve è una delle squadre che in Europa ha giocato più partite quest’anno (assieme al Real Madrid). Sicuramente è la squadra che ha giocato di granlunga più partite in Serie A.
    In attacco non ci sono riserve.
    Ci sono due finali all’orizzonte di cui una potrebbe segnare una pietra miliare nella storia della Juventus.

    Cosa doveva fare la Juve? Giocare alla morte a Roma con i titolarissimi? Rischiando che si facessero male (Dybala e Higuaìn non hanno sostituti e quelli di D. Alves e A. Sandro non sono all’altezza), quando hai ancora due match point a disposizione?

    Sarebbe stato un errore grossolano.
    Caro Alberto, una stagione calcistica non è la finale dei 100 metri. Se non gestisci le energie non arrivi in fondo.

    • Jean Paul Sartre

      Guarda che i napolisti la pensano esattamente come te. Ma essere clowneschi è più forte di loro e preferiscono buttarla in chiagn e fott.

    • Dr A

      pero’ secondo questo tuo ragionamento tu giustifichi la Sampdoria quando mette in campo le riserve contro la Juve per risparmiare i titolare per la partita successiva…….

  • n3m0

    Mi sembra che questo campionato abbia già dato ottime ragioni per non seguire più il gioco, e non parlo solo e tanto degli episodi, ma già dell’organigramma federale e dell’organizzazione in generale (uno su tutti, il designatore arbitrale).

  • smokintheyes

    Come gia’ detto sotto, la Juve in campionato a Napoli ha schierato una squadra imbottita di riserve, che per fortuna ha pareggiato, visto che a livello di occasioni avremmo meritato di perdere. Allora pero’ non ci fu la levata di scudi e pianti che si sta facendo adesso. Anzi, si facevano forti i ciucci dicendo che ci avevano schiacciato, non mi pare aveste tirato fuori la questione del dare il massimo in ogni partita. State facendo solo del bieco opportunismo, se avessimo pareggiato facendo la stessa partita adesso stareste festeggiando. Fate polemica solo perche’ il risultato non vi e’ favorevole. In tutte le stagioni alla fine del campionato vediamo squadre gia’ salve che giocano svogliatamente, lasciando punti a chi ha ancora qualcosa da giocarsi ( ovviamente tranne quelle che giocano col Napoli, con loro tutti giocano alla morte, certo come no ) ma non sento mai tutte queste storie. Opportunisti.

    • Jean Paul Sartre

      Sintesi: chiagn e fott.

    • Luigi Ricciardi

      Hai ragione in parte, e ti dico quella parte per la quale no: tutte quelle che giocano contro il Napoli giocano alla morte.

      • Antonio Baiano

        Non sempre Luigi…non possiamo certo dire che Torino e Cagliari abbiano fatto una strenua opposizione.

        • Luigi Ricciardi

          Io non la penso cosi’: il Torino ha tenuto l’1 a 0 fino al sessantesimo, salvo poi crollare nel finale, come il Cagliari all’ andata (che ha preso quaterne e cinquine diverse volte), e all’ andata sempre il Torino ne ha presi 5 da noi (e il Milan dello stesso Miha lo scorso anno in casa).
          Ogni partita fa storia a se’, e va guardata per quella che e’.

          • Antonio Baiano

            Il Torino ha tenuto l’1-0 per puro demerito nostro (gol divorati) e “sviste” dell’arbitro. Ma se confronti la sua partita con quella del derby c’è una bella differenza.

          • Luigi Ricciardi

            Come c’ e’ differenza con la Juve di inizio campionato e quella che nelle ultime sette vince con Pescara e Genoa, pareggia con Udinese, Torino, Atalanta e Napoli e perde con la Roma.

          • Antonio Baiano

            Dai Luigi…va bene tutto, ma l’impegno del Toro contro il Napoli è stato ben diverso da quello contro la Juve. La differenza c’è stata, ma sul piano del risultato del derby fra andata e ritorno.

          • Luigi Ricciardi

            Certo che l’ impegno e’ stato diverso: con la Juve sono stati in vantaggio fino al recupero, con noi erano sotto subito e poi hanno sbracato.
            Tante volte l’ impegno di una squadra si deve considerare nello svolgimento della partita: il Palermo con noi era passato in vantaggio: avessimo segnato subito sulla prima occasione di Callejon magari finiva 4 a 0 pure quella.
            Almeno, io la penso coai’.

          • Antonio Baiano

            Sono d’accordo, però penso anche che il Toro ha giocato da subito timidamente lasciando a noi l’iniziativa e senza pressare in nessuna zona del campo. Le squadre che ci hanno affrontato con grinta ci hanno aggredito e marcato con veemenza dalla nostra difesa. E con lo svantaggio ci hanno aggrediti ancor di più.

          • Luigi Ricciardi

            Io credo che le squadre di Mihajlovic soffrano il Napoli: il Milan lo scorso anno, il Toro quest’anno, cosi’ come Gasperini ci mette spesso in difficolta’.

          • GuRu 1971

            Luigi mi permetta.
            il napoli è forte. molto forte.
            ma il torino non ha fatto un fallo, non ha passato la metà campo, non ha fatto un’azione degna di tal nome…
            ho scritto altrove che il napoli poteva vincere 10 11 a zero, per le occasioni create.
            se per 60 minuti sei sotto di un gol, almeno un tentativo di pareggiare lo devi fare. pressing corsa poi ti sfianchi e vieni infilato altre 4 volte, capita.
            ma in 60 minuti poteva fare 5 gol il napoli…..
            la garra il torino l’aveva esaurita con la Juventus
            Guido 1971

          • Luigi Ricciardi

            Il Torino non aveva assolutamente idea di come affrontare il Napoli, come successo all’ andata: si guardi il fallo di Baselli (ammonito) e poi si vede cosa significhi fare un fallaccio.
            Ha sperato che il Napoli calasse, per giocare di fisico alla fine, ma con l’ andare del match ne aveva ancora meno di noi. Belotti, all” ultimo gol del Napoli, era quasi in lacrime.
            Ed e’ ovvio che poteva giocare meglio, ma, come dicevo, ogni gara fa storia a se’, ed e’ anche normale che una squadra in un derby dia qualcosa in piu’.

          • smokintheyes

            Guarda io posso capire che il Torino faccia un tipo di partita con la Juve diversa rispetto alle altre squadre. E’ un derby. Come capisco la Fiore, l’Inter, il Milan, la Roma e il Napoli. Affronti la Juve, la piu’ forte, ce la metti tutta e anche di piu’. Non e’ questo il concetto. E’ quando vedo un Bologna a caso che prende 7 gol e voi che continuate a dire che giocano alla morte con voi. Chi gioca alla morte prima di prendere 7 gol te ne rompe un paio. Poi per carita’ io le partite del Napoli non le guardo, magari e’ cosi, ma mi pare molto presuntuoso stare sempre a dire che sei il piu’ bistrattato, odiato, penalizzato e poi vedi queste cose. Basicamente avete sempre l’alibi per tutto. L’ Atalanta, tacciata di essere squadra scansatrice ha ottenuto un pareggio grazie a un rigore netto non concesso. Basterebbe questo a sbugiardare tutte queste pseudo tesi. Ma no, sicuramente era gia’ tutto deciso a tavolino.

          • Luigi Ricciardi

            Allora, o parliamo seriamente, oppure no.
            Il Napoli ha segnato 5 gol al Torino all’ andata e al ritorno, 5 al Cagliari all’ andata in trasferta, e 3 e 4 gol a diverse squadre del campionato, 7 al Bologna, e cosi’ via. Lo stesso in Europa, sia in Champions che in Europa League: 4 gol al Benfica, 3 al Besiktas, 5 al Bruges, e altre.
            Perche’ si sono scansate tutte, in Italia e in Europa? No, perche’ il Napoli ha un gioco che non comprende gestione del pallone, ritmi bassi, difesa bassa, e cosi’ via: e’ una squadra che gioca sempre e solo per costruire e segnare, e tanti di questi risultati sono maturati verso la fine della partita, quando gli avversari stanchi e demotivati, semplicemente, non sapevano come fermare gli azzurri.
            Ha pero’ pareggiato 2 a 2 con un Sassuolo salvo e senza altre pretese, con Cannavaro tifosissimo del Napoli che quasi segnava e ha salvato l’ultima occasione appena un paio di giornate fa. Ha vinto all’ ultimo secondo contro la Samp del napoletano Quagliarella, ha pareggiato con un Palermo in disarmo, ha vinto appena 1 a 0 contro un’Inter che ne aveva presi 5 a Firenze, ha perso due volte con l’Atalante che ne aveva presi 7 a Milano con l’Inter: che vuol dire, che queste squadre avevano giocato a perdere prima e poi alla morte col Napoli? Oppure la Lazio si e’ scansata nella partita in cui poteva agganciare il Napoli, ma ha preferito perdere 3 a 0 in casa? No, e’ che ogni partita puo’ fare storia a se’.

          • smokintheyes

            Se vuoi parlare serio, comincia a leggere bene. Dove ho scritto”scansare”? Questi termini sono vostri, infatti parlavate di Atalanta che si scansa all’andata e poi al ritorno si e’ visto. Ho detto che vi affrontano come tutte le altre squadre, senza nessun “giocare alla morte”, questa e’ solo un’idea vostra. E non si sa la ragione poi, anzi si, perche “vi odiano”. Comunque sono d’accordissimo su cio’ che dici..allora perche i tuoi sodali ( non so tu ) invece tutte le partite che la Juve vince con le squadre sotto di lei non le analizzano una per una ma invece dicono sempre a pappagallo: “la Juve ha vinto?l’altra si e’ scansata” / “La Juve ha perso / pareggiato?Lo vedete, se non si scansano la Juve non vince”. Eppure parliamo di una squadra che ha buttato fuori il Barcellona ( e via giu’ a denigrare il Barca, il piu’ scarso degli ultimi anni ho sentito dire ) , il Monaco che quest’ anno e’ avanti al PSG.

          • Luigi Ricciardi

            Ho letto bene, hai scritto che non guardi le partite del Napoli. E allora è inutile parlare.
            Un saluto.

          • smokintheyes

            Almeno la risposta sui tuoi sodali me la potevi dare. Ma evidentemente gia’ la sappiamo tutti e due. Inutile parlare. Un saluto.

          • Luigi Ricciardi

            Io amo essere specifico sulle mie cose.
            Per curiosita’, leggi cosa succede quando il Napoli va a Bergamo, Verona, Bologna (c’ e’ un articolo specifico del napolista in cui ci si chiede perche’ ci odiano a Bologna), Cagliari (famosa la foto di Cellino con la mano sul pacco quando il Cagliari segno’ contro il Napoli), Roma (sia sponda Lazio che Roma): quello e’ odio.
            Il Barcellona di quest’ anno e’ sicuramente il piu’ scarso degli ultimi anni, tant’ e’ che e’ uscito piuttosto male in Coppa del Re. Qursto non vuol dire che sia scarso in assoluto, ma piu’ scarso (o meno forte) di quello degli anni scorsi sicuramente lo e’.
            Lo “scansamento” delle avversarie della Juve che io teorizzo (e parlo per me) e’ quello indicato da Marocchi un po’ di tempo fa: quello delle squadre che partono battute perche’ credono che contro la Juve non ci sia partita, quando, magari, Udinese e Atalanta e Genoa all’ andata dimostrano che provare a giocarla non sia comunque male. E’ uno scansamento diverso di chi pensa che ci siano interessi diversi, ai quali non voglio pensare, altrimenti e’ inutile che pensi al calcio.
            Alcuni miei compagni di tifo hanno queste teorie: io no.

          • GuRu 1971

            Il Barcellona quest’anno è più scarso…. infatti è uscito male dalla coppa del Re.
            Fa niente che arriva secondo in Liga a 3 punti dal Real Madrid campione di tutto…
            Le vorrei esporre due NUOVI PUNTI DI VISTA:
            – può essere che invece sia la Juventus che è più forte di due anni fa?
            – il real è ovviamente superfortissimo in quanto ha eliminato il napoli; scommettiamo che se la Juventus dovesse vincere a Cardiff, troverete il modo di sminuire anche il Real Madrid? tutto, pur di non riconoscere i meriti alla juve.
            la lascio ai suoi teoremi
            Guido 1971

          • Luigi Ricciardi

            Quali teoremi?
            Ho scritto: Il Barcellona di quest’ anno e’ sicuramente il piu’ scarso degli ultimi anni, tant’ e’ che e’ uscito piuttosto male in Coppa del Re. Questo non vuol dire che sia scarso in assoluto, ma piu’ scarso (o meno forte) di quello degli anni scorsi sicuramente lo e’. Quindi c’ e’ scritto che il Barcellona, pur fortissimo, e’ meno forte di quello degli altri anni, e i risultati lo dimostrano.
            Dove ho scritto che la Juve non sia forte?
            Dove ho scritto che sminuirei il Real Madrid?
            Quali sarebbero i miei teoremi?
            E soprattutto: dove ho scritto che la Juve sia scarsa?

          • Fabio Milone

            “Sodali” ce lo dici a soreta! 🙂
            E questa era una battuta, ma diventando seri: ci vuole coraggio perche’ un infiltrato MERDJ su un blog del Napoli chiami noialtri sodali.
            Veramente non c’e’ limite alla faccia di tolla che contraddistingue tutto il mondo bassottiano, in special modo voi meridionali “tifosi per disperazione”.

          • smokintheyes

            Meridionale lo dici a tua sorella! 🙂
            Quello a cui vedo non c’e’ limite e’ solo la vostra presunzione. Vivete e vi infarcite di luoghi comuni. Insultate e giudicate le persone ( senza conoscerle ) al di la’ del calcio, solo perche’ per te non esiste che uno la possa pensare in modo diverso. No, tutte pecore devono essere. E come sempre opportunisti, perche’ a un milanese che tifasse Napoli gli diresti cio’ che dici al napoletano juventino?

      • GuRu 1971

        ciao.
        SONO TOTO’ DI NATALE
        come ho già avuto modo di dire, anch’io quando gioco contro il Napoli gioco sempre alla morte
        Caro Ricciardi lei è un fantastico umorista! e molto colto, vedo, tecnicamente parlando.
        Vedo dai suoi post che lei ha sempre una risposta “scientifica” su tutto.
        Il Torino prende 5 gol all’andata e al ritorno, quindi non si è scansato, è che il Napoli è più forte e storicamente le squadre di Mihajlovic sembrano fatte apposta per il gioco di Sarri
        Il Cagliari prende goleade da mezza serie A, se ne prende 6 dal Sassuolo è perché siamo a fine campionato, se ne prende 5 dal Napoli è perché il divario tra le due squadre è enorme, se ne prende 4 dalla Juve…. si sono scansati
        potrei riportare tutte le sue risposte simili atte a trovare una giustificazione a tutto, per cui le consegno ufficialmente LO SCUDETTO MORALE 2016/2017
        Le comunico infine che vista la formazione scesa in campo, a Napoli come a Roma, almeno la Juve col Napoli proprio alla morte morte non ha giocato….
        Guido 1971
        Guido 1971

        • Luigi Ricciardi

          Caro Guru,
          grazie per la risposta.
          Per un Toto’ di Natale che si “scansa” (come Miccoli col Lecce, o Baggio con la Fiorentina, e tanti altri) trovi un Cannavaro che la gioca: ogni giocatore e’ fatto a modo suo.
          La sua teoria avrebbe senso, se io avessi teorizzato che le altre squadre si scansano contro la Juventus, cosa che non ho mai fatto, cosi’ come ho altrove commentato che la Juventus ha praticamente messo la stessa squadra in campo sia contro il Napoli che contro la Roma, cercando in entrambi i casi di non prenderle: e’ andata bene col Napoli, meno con la Roma.
          Per completezza, le metto i commenti che ho scritto su quella partita, sono due: uno mio, e uno in risposta a un altro tifoso:

          Commento uno: Salve amici, io non credo alla teoria del complotto, ma a una Juve che deve gestire tutte le competizioni degli ultimi mesi: pareggio a Udine, pareggio a kulo a Napoli, pareggio all’ ultimo secondo col Torino, sconfitta a Roma: e’ indubbio che la squadra stia rifiatando.
          Alcuni panchinari mostrano la corda tecnica (Sturaro, Lemina, Lichsteiner), qualche altro cambio buono e’ fuori per infortunio (Rugani, Pjaca), qualche altro titolare si mantiene per le finali (Chiellini, Alex Sandro, Dybala).
          Ieri la formazione era quasi la stessa che ha giocato in campionato contro di noi, e anche li’ la sfangarono con molto mazzo.
          Il solo Higuain gioca sempre tra i titolarissimi, insieme a Bonucci (comunque meno).
          Per i preliminari: superarli in ciabatte proprio no, ma e’ indubbio che questa squadra ci rende ottimisti: a parte tutte l superstizioni del mondo, siamo forti.
          Sempre forza Napoli.

          Commento due:
          Ciao,
          vero, ma le ultime Juventus di campionato sono state spesso cosi’. Vedi anche Cuadrado, che da Napoli in poi e’ in calo di forma notevole, tant’ e’ che in Champions gioca Dani Alves, che pero’ viene preservato.
          Allegri e’ un “ragioniere” da questo punto di vista, anche piuttosto criticato talvolta, ma deve anche giocare una finale mercoledi’ prossimo.
          Lui pensava di portare a casa il pareggio come fatto a Napoli con una Roma senza Dzeko, e gli e’ andata male.

          Dello scudetto morale, francamente, non so assolutamente cosa farmene.
          Trovi le altre risposte in cui abbia teorizzato lo scansamento e ne parliamo: le aspetto tutte.

          • GuRu 1971

            Gentilissimo Luigi, è un piacere confrontarsi con lei.
            Mi spiace averle attribuito concetti che lei non ha espresso, ma ai quali anzi ha risposto. Mea Culpa
            lo scansamento psicologico da lei teorizzato, se esiste, vale sia per Juventus che per Roma che per Napoli, a maggior ragione quest’anno visto che la quartultima in classifica si salverà con la classifica più bassa di sempre, a dimostrazione di un divario tecnico ed economico enorme.
            la classifica della Juventus tiene conto della numerica delle partite giocate su più fronti ed arrivate ormai alla stretta finale con due mesi intensissimi in cui raccogliere quanto di buono seminato finora.
            il Napoli è in una forma smagliante, ma avrei voluto vederlo arrivare in fondo a tutte le competizioni cui ha partecipato; siamo sicuri che avrebbero continuato a giocare a 1000 all’ora come stanno facendo? non lo so, magari anche si..
            Aggiungo anche che, benché qualcuno si lamenti dell’andata di Coppa Italia per via dei rigori concessi o non concessi (e qui ogni tifoso la vede con gli occhi della propria squadra), sarebbe onesto ammettere che la Juventus ha letteralmente dominato il Napoli, sia all’andata che al ritorno, fino a quando non ha “staccato la spina” avendo raggiunto la certezza della qualificazione.
            In parole povere, se una squadra doveva andare in finale di C.I. quella era la Juventus, al netto e al lordo di ogni episodio. io la penso così, però sono tifoso della strisciata senza colori.
            Un cordiale saluto
            Guido 1971

        • Luigi Ricciardi

          Anzi, ti ricopio anche altri due commenti che ho messo a questo stesso articolo, casomai non li avessi letti:
          Commento 1:
          Salve amici,
          io andro’ controcorrente, ma non penso che la Juve domenica sera abbia voluto perdere di proposito, e se si e’ risparmiata, lo ha fatto come in altre partite, Napoli incluso.
          La Juve, nelle ultime sette partite, ha pareggiato con Udinese, Napoli, Atalanta, Torino, perso con la Roma, e ha vinto solo con Genoa e Pescara: per una formazione schiacciasassi, mi sembra chiaro che stia gestendo le forze, in virtu’ di una classifica iperpositiva e di due finali da giocare nei prossimi 15 giorni.
          La formazione che Allegri schiero’ a Napoli fu:
          Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Asamoah; Marchisio (35′ st Dybala), Khedira; Lemina (16′ st Cuadrado), Pjanic (42′ st Rincon), Mandzukic; Higuain.
          Quella messa in campo a Roma e’ stata:
          Buffon; Lichtsteiner (19′ st Dani Alves), Benatia, Bonucci, Asamoah; Lemina, Pjanic, Sturaro (24′ st Dybala); Cuadrado (32′ st Marchisio), Higuain, Mandzukic.
          Onestamente mi sembrano squadre simili, perche’ simile mi era sembrato il contesto: partita prima di semi di coppa Italia all’ epoca, prima della finale domenica. Erano stati lasciati fuori diversi titolari difficilmente sostituibili: Dybala, Alex Sandro e Dani Alves , e i primi due sono veramente di un altro livello rispetto ai sostituti.
          Piuttosto, la differenza di un punto con la Roma viene da qualche partita buttata da noi, e qualche rigore di troppo per loro.
          Speriamo che il karma riaggiusti tutto nelle ultime due partite. Sempre forza Napoli.

          Commeto 2:
          Ciao Fabio,
          so anche io che se c’ e’ una societa’ che e’ stata punita per illeciti sportivi recentemente, quella e’ la Juventus.
          Pero’ devo anche dire che solo ultimamente hanno avuto i peggiori risultati rispetto a tutto l’ anno: pareggio con Atalanta (con rimonta finale degli orobici), Udine, Torino, Napoli stesso, e vittorie solo con Pescara e Genoa. Se ci fosse stato una vera truffa qualcuna di queste le avrebbero vinte, per esempio contro l’Atalanta, che e’ sempre stata considerata una delle loro succursali, e a Napoli hanno pareggiato con una bella fetta di mazzo. Nelle ultime 7 ne hanno vinto 2, persa 1 e pareggiate 4, roba che se succedeva al Napoli appendevano Sarri in piazza…
          Questo non toglie che alcuni episodi gridino vendetta, come contro di noi in Coppa Italia, ma bisogna anche dire che loro hanno rallentato parecchio e Napoli e Roma si sono avvicinate per quanto possibile, e credo che abbiano rallentato perche’ hanno da giocare finali (una vinta ieri) e basta una vittoria sul Crotone per laurearsi ancora campioni d’Italia.
          Non so se gli episodi si compensano (qualche volta, non troppi come i rigori per la Roma, dei quali la meta’ e’ inventata), ma so che, per esempio, contro il Milan all’ andata hanno perso per un gol non concesso a loro che era regolare.
          Quindi se e’ vero che al Napoli manca qualche punto per errori arbitrali, se analizziamo bene magari ne manca anche qualcuno a loro in altre partite che non hanno vinto.
          Io non riesco a dire che il Napoli non ha vinto questo campionato perche’ gli arbitri ce lo hanno tolto, ma perche’ siamo una squadra forte ma non ancora fortissima.
          Anzi, la nostra ultima squadra (quella senza Gabbiadini, ieri rigore sbagliato contro lo United in una partita finita 0 a 0) con Mertens centravanti trasformato e i nuovi ormai integrati e’ fortissima, ed e’ quella che mi fa sperare che l’anno prossimo possa essere un’ altra storia.
          Un saluto.

  • Andrea Alessandro Rondanini

    Non credo ai complotti o non ci voglio credere! Ritengo normale che una squadra che ha accumulato un discreto vantaggio sulle inseguitrici amministri lo sforzo in vista di due finali, certo il rinunciatario accanimento con cui sono venuti a giocarsela al San Paolo è risultato oltremodo vergognoso, secondo forse solo all’atteggiamento del Milan nello scorso campionato, con Donnarumma che prendeva tempo ad ogni rimessa già a partire dal 5′ del primo tempo.
    Dal modo con cui Buffon respinge goffamente un innocuo colpo di testa in occasione del primo goal e ancor più dallo sguardo serafico che dedica al tiro, tanto bello quanto non irresistibile, di El Sharawi che gli passa sotto al naso, sarei piuttosto propenso a dubitare che abbia perso il vizietto di giocarsi una bolletta ogni tanto.
    Chiedere al tabaccaio di fiducia…

  • giambro

    prima di tutto non sparisca di nuovo, poi muoio dalla voglia di stimare la Juve stasera.

    • Fabio Milone

      Mo’ non esageriamo! 🙂

      • giambro

        Hanno vinto, posso continuare a schifarli.

  • Marchese di Carabàs

    Quindi se a imbrogliare fosse il Napoli sarebbe comprensibile, ma se la Juve fa turnover perché due giorni dopo ha una finale in casa della Lazio (!), che ha oltretutto più di 24 ore in più per riposarsi, allora è un complotto? Bisognava mettere a repentaglio le caviglie di Dybala e Alves per 90minuti, e giocare con gli occhi iniettati di sangue per arrivare distrutti in Coppa Italia, solo perché in Napoli non riesce a vincere i tornei da solo, e ha bisogno che la prima in classifica gli tiri la volata?

  • Fabio Milone

    Standing ovation.

  • GuRu 1971

    Zambardino chi?
    Quello dei merdju?
    Ah. Capisco.
    Lei è proprio ossessionato!
    E purtroppo per lei la giornata di forma finita è finita a Roma
    Guido 1971

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per la pubblicità e alcuni servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cliccando su “Accetto”, scollando o cliccando qualunque elemento di questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.