Napoli-Udinese 3-0, pagelle / Migliori Strinic e Jorginho. La Grande Bellezza vince sulla Grande Noia

I voti della strana coppia: Reina salvato da San Palo apostolo. Ridateci Zapatòn

Napoli-Udinese 3-0, pagelle / Migliori Strinic e Jorginho. La Grande Bellezza vince sulla Grande Noia

REINA – San Palo (apostolo) lo grazia, di sabato santo prima che suonino le campane della resurrezione, sulla cabeza micidiale del nostro amato Duvan. Qualche uscita e poi l’unica, difficilissima parata su un’altra capata amica, quella di Callejon – 6

Da segnalare, oltre alla deviazione sopra la traversa del tiro dell’amatissimo Zapatòn, lo smanacciamento in area con cui difende e atterra un avversario – 6

HYSAJ – Si possono ripetere i giudizi date nelle ultime settimane, Ilaria cara: sale e discende come un metronomo però gli manca sempre l’ultimo passaggio decisivo. Meglio: non gli riesce quasi mai. Per il resto nulla da eccepire – 6

Bella la galoppata sulla fascia al 35’. Gli metterei mezzo punto in più per l’impegno, pur al’ombra di quel ‘potrebbe fare di più’ – 6,5

Il brivido nasce dalla testa di Albiol

ALBIOL – Nel primo tempo in cui la Grande Noia del possesso palla non produce nulla, come una fabbrica dismessa, è da lui che origina il solo brivido là davanti, di testa su angolo. Subito dopo blocca pure Duvan – 6

Quell’elevazione a colpire di testa è stato molto bello, Fabrizio. In difesa c’è, sostiene. Per questo gli alzo il voto – 6,5  

KOULIBALY – Ogni collisione con il predetto Duvan sprigiona energie alternative che potrebbero riscaldare un condominio. Due giganti che finiscono pari: l’udinese lo beffa di testa e per fortuna c’è San Palo. Kouly lo stende con dolcezza, spalla a spalla (non nel senso rafaelita) in area di rigore, senza ulteriori conseguenze – 6

Però a Koulibaly manca sempre qualcosa per la partita perfetta. Nel senso che la sciocchezza (o una o due o tre) sempre la fa – 6  

Strinic pulito ed elegante

STRINIC – Anche qui tocca ribadire, Ilaria: il suo approccio ordinario, costante e pulito alla partita, senza fare cavallo pazzo modello Ghoulam, fa spostare la verticale dominante al centro, con risultati splendenti vista la forma di Jorginho. Da annotare una palla rubata a Widmer e un contrasto vinto con Badu – 6,5

Un combattente. Pulito ed elegante, ma forte e propositivo. Un gran stile nell’imbastire le azioni e nel proteggere. A me questo fa impazzire – 7

ALLAN – L’incipit è dirompente, quando intercetta e si fionda avanti. Poi, un po’ di giri li perde rispetto alle ultime prestazioni, colpa forse degli spettri amici bianconeri. Nella ripresa delle meraviglie, ritorna in carne e ossa e segna persino il suo primo gol in campionato, quest’anno. Per l’esattezza, è il tredicesimo marcatore degli azzurri, non proprio il massimo in ottica cristiana, all’indomani del Venerdì Santo – 6

Questo è un altro guerriero, Fabrizio caro. Quel gol di destro forte e teso lo dimostra ancora una volta – 6,5  

Non un voto ma un’assonanza

ROG dal 26’ del secondo tempo – Non si tira mai indietro quando si tratta di portare palla – 6

Rog. Un nome dolcissimo e secco. Come un grog senza G. come un vin brulé sulle Dolomiti. Come una menta ghiacciata su una spiaggia assolata. Niente voto, ma un’assonanza – sv

Altro che Alfano e Casini

JORGINHO – Il migliore, in quest’ulteriore evoluzione della specie sarrita del quattro-tre-tre: buca i bianconeri con un assist formidabile per Ciro-che-forse-firma-il-contratto. La vittoria arriva dal centro, come con la Lazio. Un centro alla Jorginho, sia chiaro, altro che Alfano e Casini – 7,5

Al 22’ colpisce in pieno Koulibaly in quella che poteva essere un’azione pericolosa da gol (nostro). Propositivo, lucido, suo l’assist per il gol di Mertens. Bello il tiro a giro al 51’. Finalmente non solo geometra ma inventore – 7,5  

HAMSIK – Un’anticchia sotto l’eccellenza dimostrata in questa primavera e comunque fa il suo: come quella girata funambolica e poi tiro al 7’ del primo tempo. Ed è lui a pescare Insigne nell’azione che conduce al tre a zero – 6,5

Quando sembra che il Capitano non ci sia, eccolo là, anche se sbaglia – 6  

ZIELINSKI dal 33’ del secondo tempo. In ripresa rispetto agli ultimi ingressi in campo – 6

Ma non abbastanza da guadagnare granché – sv

Shakera tutto e ottieni Josè Maria

CALLEJON – Talvolta, almeno in due occasioni, viene da imprecare perché sbaglia il tocco fatale per mandare in rete il compagno di turno. Epperò si diventa indulgenti pensando alla velocità con cui gioca. Una velocità stratosferica per noi comuni mortali. Aggiungi, cara Ilaria, i tagli, il decimo gol (quarto giocatore azzurro in doppia cifra, un record), quella rovesciata fatta in fuorigioco, mescola tutto e viene fuori il solito unicum. Di nome Callejon – 6,5

L’insostituibile, appunto. Fa gol mentre Insigne si abbassa e si scosta alzando le mani come a dire: è colpa sua se è così determinante, non mia! – 6,5

MERTENS – Sblocca la partita, indi recupera su Badu la pelota del raddoppio di Allan. Sale a ventuno, in una stagione incredibile per lui – 7

Fa gol e quasi si siede mentre aspetta di vedere se entra in rete. Poco dopo aizza il pubblico come fosse con noi da 100 anni. Deve restare – 7

MILIK dal 33’ del secondo tempo. Altri pochi minuti, come se Sarri ancora non lo lasciasse andare in mare aperto – senza voto

Pochi minuti in cui, però, ci prova. Fa bene, deve ricominciare così – sv  

INSIGNE – Widmer gli fa combinare poco e lui fa la foca giocoliera con dei controlli magnifici. Nella ripresa, Mertens segna, l’Udinese va avanti e lui ha più campo, finalmente. Tenta il gol di tacco e quando, nella stessa azione, ritenta con una rovesciata per fortuna c’è Callejon che la butta dentro – 6,5

Meno presente del solito, ma solo perché lo marcano. Gli vogliamo bene lo stesso – 6,5

Aridateci Zapata

SARRI – La Grande Bellezza scopre la noia del primo tempo, quasi da far calare la palpebra. La Bella Addormentata Azzurra si sveglia nella ripresa e sono tre pappine. Adesso c’è la rincorsa possibile sulla Roma – 7

Ci sono pochi giocatori che sono andati via da Napoli e a cui sono rimasta affezionata. Zapata è sicuramente uno di quelli, sarà perché è ancora nostro, magari. Questo per arrivare al dunque: partite come questa ti fanno pensare che forse davvero stiamo maturando, crescendo, raggiungendo l’ideale. E allora l’unica sarebbe non cambiare nulla, perché se togliamo qualcosa magari non va più bene, magari si deve ricominciare daccapo. Mi accontenterei di un mercato che tenga a casa l’amato Duvan e che ci faccia comprare un portiere. Per il resto, sto. Partita bella è quando arbitro fischia che stai sul 3-0 e tu ti arrabbi perché sai che avremmo potuto continuare a fare gol – 7  

ARBITRO MASSA – Ha diretto in un clima di pace: buona Pasqua, Ilaria. A te e ai quattro gatti che ci leggono – 6

E teniamocela stretta questa pace, caro Fabrizio. Che di questi tempi sai come ti addormenti e non sai il mondo in che fase di guerra può svegliarsi. Buona Pasqua a te e che il Dio risorto salvi tutti i bambini del mondo dalla stupidità degli adulti – 6

 

Fabrizio d'Esposito e Ilaria Puglia ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI
  • vomerio

    avete ragione. La grande noia. di questi che vengono a non giocare una partita d calcio ma solo a mettersi in doppia fila davanti alla porta x non far giocare al calcio gli altri. non è catenaccio, non insuktiamo la memoria del paron Rocco…elemento fondamentale del catenaccio è il contropiede. questi si limitano a buttarla via, manco c provano a ripartire. che noia…

    • alfonso

      E dire che quando ha cominciato a giocare, l’Udinese ha fatto vedere cose buone. Quindi sanno giocare. E perché non l’hanno fatto dall’inizio?

      • Gianluco

        Perché sono dei mediocri, come gran parte delle squadre del nostro campionato. Non provano a rischiare e a divertirsi neanche se sono già salvi da dicembre e fuori da ambizioni europee.

        • Mauri Franksson

          Ma scusate, perché dovrebbero agevolarci? Quel modo di giocare è il migliore che esista per neutralizzarsi. Una volta passati in svantaggio – per un loro errore di posizionamento, peraltro, non per una nostra azione limpida – hanno rischiato di pareggiare immediatamente. E solo il nostro raddoppio su un’azione abbastanza casuale ci ha messo al sicuro. La smettiamo con questa ossessione per il bel gioco?
          Da quando è arrivato Sarri – ma era vero anche con Benitez – pare che siamo gli unici che giocano a calcio “come si deve giocare”. Esistono mille modi di vincere le partite, mille modi di contrastare un avversario.
          Noi ieri abbiamo avuto anche fortuna. E ci sta, per carità, è anche grazie alla fortuna che si vincono i trofei. E l’Udinese ha fatto la partita che serviva per impedirci di nuovere: per un tempo non abbiamo tirato in porta. Mai successo.

          • Pasquale Maltempo

            Ma il primo goal l’hai visto bene!? Hai visto il movimento di Hamsik che se ne porta uno dietro aprendo di fatto quello squarcio per il lancio verticale di Giorginho!? Per certi di voi se vinciamo è sempre perché gli altri non sono buoni. La Juve ci ha pareggiato con questi. Non sono stati “fortunati” come noi!?

          • Mauri Franksson

            Datti una calmata. Mo’ non si può muovere un rilievo al Napoli sennò si è accusati di alto tradimento. Non ho detto che non meritavamo di vincere, né che gli altri non erano buoni. Ho semplicemente detto che non trovo affatto scandaloso che molte squadre contro di noi giochino in questa maniera e che tutto sommato l’Udinese stava ottenendo quello che voleva e non ha pareggiato per un niente.

          • White Shark

            Non ha pareggiato per un niente? Bah, avrò visto un’altra partita.

          • Mauri Franksson

            Sull’1 a 0 Zapata ha preso un palo abbastanza clamoroso. Ricordi? Io si.

          • White Shark

            Si ma tu stai facendo una tragedia greca.

          • Mauri Franksson

            Tu e Enrico avete esagerato col casatiello, evidentemente.
            1) Non ho criticato il Napoli.
            2) Ho detto che l’Udinese ha semplicemente usato la tattica migliore per neutralizzarci. Non vedo perché dovesse giocare a viso aperto con una squadra che ha segnato più di 70 gol
            3) Ho detto che nonostante tutto ha rischiato di pareggiare. Tu prima dici che non è vero. Poi dici che “sì, effettivamente è vero”, ma ne sto facendo una tragedia. Ma ripeto, qui voi prendete tutto come lesa maestà nei confronti del Napoli e soprattutto di Sarri. Rilassatevi. Siete voi che fate tragedie.

          • White Shark

            Enrico chi?
            Per la cronaca nessun casatiello.
            Visioni opposte. Io, anche se dopo il primo tempo ho temuto l’ennesima occasione mancata al passo falso della Roma, ho visto nel complesso un Napoli che non si è fatto prendere dalla frenesia e ha ottimamente portato a casa un risultato importante. Il tuo punto di vista invece sembra quasi indicare che c’è andata bene.

          • Mauri Franksson

            Non sono partito per criticare il Napoli, che secondo me in queste ultime partite sta mostrando un sano cinismo che altre volte è mancato. Sono intervenuto perché trovo stucchevoli queste critiche ai nostri avversari perché assumono un atteggiamento troppo difensivo. Ripeto, ci sta che assumano un atteggiamento del genere contro una squadra che ha segnato settanta e passa gol e che è obbligata a giocare un calcio offensivo a ritmo sostenuto per dare il meglio.
            Per quanto riguarda il Napoli, mi ritrovo perfettamente con questa lettura della partita. http://passionegol.blogspot.it/2017/04/udinese.html?m=1

          • vomerio

            perdonami ma critichero’ fino alla morte le squadre che finanche con valori tecnici importanti si limitano a ricacciare la palla fuori dall’area d rigore o in calcio d’angolo. tra offrirsi al massacro di una squadra che ha fatto 75 gol e questo sconcio c passa una bella differenza. almeno provare un contropiede…

          • Antonio Chiacchio

            ma che significa “ha rischiato di pareggiare”? embè se pure fosse stato chi ti dice che poi il napoli non avrebbe fatto otto goal? insomma il dato è: 3 pappine e via…….

          • Mauri Franksson

            Che significa “hanno rischiato di pareggiare”? L’italiano della frase mi sembra tutt’altro che ambiguo. Ma riformulo l’affermazione per venire incontro alle tue difficoltà di comprensione: per poco Zapata non ha segnato il gol del momentaneo pareggio.
            Spero che sia più chiaro. Dopo poteva succedere di tutto? Certo. Il Napoli poteva vincere 8-0? Sicuro, chi lo ha mai negato?
            Un altro dato è che sull’1 a 0 l’Udinese ha avuto la palla gol più nitida della gara dopo quella realizzata da Mertens.
            Se avesse segnato, la partita poteva prendere un’altra piega.

          • Antonio Chiacchio

            per carità, l’italiano è perfetto, così perfetto da lasciare intendere anche quello che non si è detto: “se zapatone pareggiava sarebbero stati uccelli senza zucchero per la nostra amata” la mia boutade voleva “non dire”: stica……zi, se pure pareggiavano noi li avremmo asfaltati lo stesso. questo è quello che ho inteso, se ho sbagliato chiedo venia.

          • Enrico Pessina

            Enrico? Ma Enrico il sottoscritto? Sono diventato così importante che vengo citato anche quando non ci sono?
            Comunque ho mangiato il tortano e non il casatiello.

          • Pasquale Maltempo

            Calmata io!? Ma se è il giorno della pace! 🙂 Pensiamo a tifare va…

          • Gianluco

            No, sinceramente con questa osservazione sul bel gioco non la smetto. Soprattutto quando si parla di una squadra che si trova in condizioni di totale tranquillità.
            Qualche settimana fa Chievo-Udinese, partita tra due squadre che non avevano più niente da chiedere al campionato, e quindi tanto da poter offrire ai propri tifosi… è finita 0-0??? Ma scusami, non è meglio giocarsela e divertire il pubblico?
            Ps: in ogni caso non ho detto che siamo gli unici che giocano a calcio, né che l’avversario è da rispettare se ci agevola.

          • giancarlo percuoco

            Bella soddisfazione.

          • Mauri Franksson

            Soddisfazione? Deve portare a casa un punto e se gioca a viso aperto rischia di perdere, visto che siamo il primo attacco del campionato. Tu sei tifoso del Napoli e quindi fai lo splendido. Un tifoso dell’Udinese probabilmente la pensa in un’altra maniera.

          • giancarlo percuoco

            e se l’è portato il punto.

          • White Shark

            Miiii Leopardi al tuo confronto era un inguaribile ottimista.

          • alfonso

            Dagli avversari vorrei vedere un gioco, non necessaria mente bello, ma almeno degno di tal nome. E cmq col catenaccio l’Udinese ha perso 3-0.

  • White Shark

    Concordo su zapatone. Lo rivoglio indietro.

  • Marazola

    Tutte sballate hamsik prende piu di allan? Koulibaly come albiol? Mah…. buona Pasqua

  • dino ricciardi

    Stavolta 7 a Sarri scrivendo di Zapata e di mercato.
    Proprio non vi riesce di scrivere qualcosa sul Mister.
    Buona Pasqua !!!

  • Tony Bit

    Buona Pasqua a tutti
    Sono d’accordo con Ilaria
    Fabrizio un pò troppo stitico con i nostri 😀

    • drnice

      considerando le mangiate di questi giorni una vecchia cara euchessina dovrebbe andare bene. a volte ci vorrebbe l’olio di ricino…….
      DDDDD

      • giancarlo percuoco

        Meglio l’olio di ricino che quello di palma.

        • drnice

          e perchè ? se la nutella ha l’olio di palma vuol dire che fa bene.

  • Carmelo Bauman

    Buona Pasqua a tutti e forza Napoli!

  • Giuseppe Petrella

    Per me ALBIOL PEGGIORE IN CAMPO 5.
    Si è fatto sempre saltare da Zapata e in fase d’impostazione ha sbagliato molto.

  • Giuseppe Petrella

    Approfitto: buona Pasqua a tutti.

  • Vincenzo D’Agostino

    Io non sono mai tenero con Hamsik ma stavolta il 6 ad Hamsik e il 7 a Mertens non si può leggere.
    Ieri sera l’unica cosa bella, di una partita x lunghi tratti noiosa e ripetitiva, è stato il movimento, eccezionale, di hamsik sul primo gol x tirare fuori il centrale…….altrimenti mai e poi mai Mertens, assolutamente evanescente, avrebbe segnato.
    Dopo quel movimento, che da solo ha illuminato la partita, se giorginho non avesse messo quella palla e se mertens non l’avesse messa dentro i due si dovevano ritirare a vita monastica.

    • White Shark

      Vincenzo rileggiti il tuo commento. Lo trovo un “antecchia” sproporzionato.

      • Vincenzo D’Agostino

        Per me no.
        Ne per la partita, personalmente non ricordo una parata del portiere udinese, ne x il.giudizio su mertens.
        Per me ieri sopravvalutato, e anche sulla sua stagione va fatta una valutazione.
        Dico solo che dei suoi 21 gol ne ha fatti 14 in sole 5 partite. Nelle restanti 24 giocate solo 7………..
        Valutazione da fare urgentemente

      • drnice

        casatiello con la sugna. se l’anno prossimo mangia quello fatto con l’olio……

  • TaRo

    Riepilogando i commenti critici :
    Calcio noioso e prevedibile, perché non riusciamo in una cosa da niente, ovvero far presentare un uomo solo davanti al portiere anche se ci sono 10 avversari in area, poi segniamo con fortuna, perché casualmente il difensore segue il movimento di Hamsik ed ancora più casualmente Jorginho mette Mertens davanti al portiere, poi Zapata prende il palo altrimenti ci avrebbero fatto goleada. Mica come le vittorie della juve.E via di questo passo. È proprio vero, temo più lo Sky che è in noi che quello che è in loro

  • Luigi Ricciardi

    Per quanto possa valutare come juventino il salottino di Sky, invito tutti a vedersi il post partita con Sarri di quella trasmissione.
    https://www.youtube.com/watch?v=SxoNN9qYzUY
    https://www.youtube.com/watch?v=6AHnYMQ9Hng
    Nelle parole di Sarri sui movimenti che doveva fare Hamsik si vede tutta la differenza tra chi ” o’ Napul’ fa semp’ a stessa cosa, nuje amma vencere!” e chi capisce di pallone.
    Il Napoli parte da un 433 che si muove in maniera diversa a seconda delle squadre che incontra, perchè anche i pullman avversari sono diversi.
    Che manca al Napoli? Limare gli errori singoli difensivi che, si capisce, diminuiscono all’aumentare della qualità dei calciatori: se viene il portiere della Roma (non riuscirò mai a scriverlo bene! ) e un paio di terzini bravi già vedremo qualche differenza.
    Su Strinic: è un giocatore meno estremo di Ghoulam: diciamo che difende da 6 e attacca da 6, mentre l’algerino difende da 4 e attacca da 8 (più o meno). Con il croato in campo c’è meno imprevedibilità in avanti ma sull’uno contro uno è più bravo, salvo la pericolosa tendenza a restare troppo basso quando la linea difensiva sale per il fuorigioco. Uno che sappia fare tutte e due cose magari lo si trova, ma costa mi sa (tipo Alex Sandro, un nome a caso…).
    Sempre forza Napoli.

    • TaRo

      Caressa ha avuto il coraggio di dire che è un campionato falsato dalle squadre che non hanno nulla per cui lottare, ad esempio l’Udinese si sarebbe dovuta difendere ancora di piu. E che doveva fare di più, mettere Zapata sulla linea della porta?:-).

      • Luigi Ricciardi

        Hahah, vero!
        Ma parlavo del tono generale dei commenti, stavolta veramente azzeccati.

        • TaRo

          Si, hai ragione hanno cercato di avere un certo equilibrio, ma sono crollati nel finale

  • Eduardo

    CALLEJON almeno sette!!!!
    Lui è la spia della nostra fase difensiva.
    Se recupera, tampona, rientra, come è ieri sera, e’ molto probabile che non prendiamo gol.
    Se invece fa fatica a tamponare, a recuperare e rientrare sono guai per la nostra fase difensiva.

  • Eduardo

    7,5 al Misterrrrrrrr, perché fa le sostituzioni giuste😂😂😂😂
    HAMSIK/Zielinski
    ALLAN/ROG
    MERTENS/MILIK
    Avanti così!!!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per la pubblicità e alcuni servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cliccando su “Accetto”, scollando o cliccando qualunque elemento di questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.