Mourinho: «I tifosi vengano allo stadio a tifare, non come se andassero a teatro»

L’arringa di Mourinho per i suoi tifosi, alla vigilia del match contro il Liverpool: «Sarà una partita importante, vorrei che i tifosi la giocassero accanto a noi».

Mourinho: «I tifosi vengano allo stadio a tifare, non come se andassero a teatro»

Alla vigilia di Manchester United-Liverpool

Il ritorno del Mourinho condottiero, capopopolo. La sua avventura sulla panchina dello United non è ancora decollata del tutto, eppure il tecnico portoghese sta ricominciando a prendere confidenza col se stesso che fu. In quanto a risultati, con 9 successi consecutivi in tutte le competizioni. Ma anche in quanto a rapporto con il pubblico. Ieri sera, dopo la vittoria in semifinale di League Cup contro l’Hull City, l’arringa ai fans di Old Trafford. Giusto alla vigilia di un match che da queste parti vale tanto: Manchester United-Liverpool.

«Noi dobbiamo migliorare, io devo migliorare. Ma anche i tifosi, mi dispiace dirlo, devono migliorare. Noi siamo responsabili della loro partecipazione al gioco, ma loro devono venire a vederci per giocare con noi. Non come se andassero a teatro. Soprattutto domenica, per una partita che vuol dire tanto per il club e per i tifosi».

Insomma, anche José Mourinho lamenta un imborghesimento dei tifosi. Dei suoi tifosi. Dei tifosi di uno dei club più grandi e vincenti del mondo, sicuramente tra i più ricchi. E che, evidentemente, non può stare bene a un tecnico così sanguigno. E altrettanto vincente.

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI
  • Alfonso De Vito

    potevano mantenere i prezzi dei biglietti piu bassi e con un pubblico più popolare sicuramente il tifo si imborghesisce di meno…

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per la pubblicità e alcuni servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cliccando su “Accetto”, scollando o cliccando qualunque elemento di questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.