Il processo biglietti-ultras (‘ndrangheta) inquieta la Juventus. Agnelli scarica la responsabilità su Marotta

In prima pagina sul Fatto quotidiano. Sullo sfondo la guerra di potere tra Agnelli e John Elkann. La Procura federale prosegue l’indagine e a marzo comincerà il processo.

Il processo biglietti-ultras (‘ndrangheta) inquieta la Juventus. Agnelli scarica la responsabilità su Marotta
Agnelli e Marotta

La vicenda Juventus-biglietti torna in prima pagina. Sul Fatto quotidiano. Le notizie sono diverse: il calendario delle udienze (si comincia il 23 marzo) e soprattutto la spaccatura all’interno del club bianconero. Probabilmente il fatto più rilevante è questo. Lo evidenzia Carlo Tecce oggi sul quotidiano diretto da Marco Travaglio. Che scrive:

Pare che la Procura federale abbia riscontrato in maniera agevole una responsabilità della Juventus e che possa proporre almeno una sanzione pecuniaria (modica, al massimo 50.000 euro), anche se per gli episodi più gravi è prevista la squalifica del campo di gioco, l’inibizione per i dirigenti e addirittura dei punti di penalizzazione da scontare nella stagione in corso in caso di recidiva.

Schermata 2017-01-25 alle 10.35.42

La responsabilità, ovviamente, è per il rapporto privilegiato concesso agli ultras per la disponibilità dei biglietti. Ultras che avevano legami con elementi della ‘ndrangheta. La Procura ha chiesto una memoria difensiva d Andrea Agnelli e qui sta la sorpresa. Agnelli ha scritto che della questione biglietti se n’è sempre occupato l’amministratore delegato Beppe Marotta. Insomma, se c’è un responsabile vi diamo le generalità. Il Fatto, così come in questi giorni Dagospia, evidenzia che sullo sfondo c’è la battaglia di potere tra Agnelli e il cugino John Elkann. Con Marotta che starebbe cercando di capire come gira il vento.

Sta di fatto che, scrive sempre Il Fatto, la doppia inchiesta sui biglietti (Procura federale e Procura della Repubblica, ndr) «imbarazza parecchio la Juventus, soprattutto per le connessioni con la malavita e per i risvolti drammatici come il suicidio di Raffaello detto “Ciccio” Bucci, considerato l’intermediario fra la dirigenza e la tifoseria».

Adesso bisognerà vedere che cosa emergerà dal processo e se la Juventus potrà subire una squalifica.

Schermata 2017-01-25 alle 10.36.27

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI
  • Marazola

    Testimoni anza: un tizio che conosco ha l abbonamento della juve preso tramite il gruppo drughi chiedo lui come mai prende un abbonamento se abita a 500 km mi dice che tutte le volte che non va allo stadio l abbonamento viene venduto dai drughi come singola partita cosi alla fine dell anno lui ha addirittura visto 3-4-5 partite gratis viste che rivendendolo come singola partita ci guadagna parecchio

    • vinz

      Vabe a Napoli succede di peggio

      • Marazola

        Nn penso proprio caro smerdj

        • Max Rooster

          Bla bla bla, andiamo al sodo: quanti punti di penalizzazione vi servono?

        • vinz

          caro……????

  • Max Rooster

    Acorns.

  • Luigi Borrelli

    Ancora…..
    Esiste la differenza tra notizia e illazione…
    Finito in niente l’indagine del tribunale finirà in nulla quella sportiva.
    Si accusa per il gusto di accusare e per sfogare l’odio verso l’avversario.
    Mi sembra che anche questo sito emula ciò.
    E come se postassi gli articoli della Padania sulla cronaca nera in Campania spesso gonfi di giudizi razzisti e livorosi. Li il fatto di cronaca è una scusa per fare propaganda anti sud sciorinando steriotipi da film polizieschi di serie C.
    Che dire? almeno li si parte da fatto di cronaca vero qui nemmeno quello….
    Cosi vivete male e siete davvero tristi.
    Ritorno in silenzio don’t warry!!!
    P.s. mi piacete sempre meno per caso iniziare a contare i clic?