I tre gol di Mertens, capocannoniere del Napoli: oggi è un centravanti vero

Il tris di Dries porta il Napoli a (stra)vincere la partita col Torino, almeno all’intervallo. Mertens, in attesa di Milik (e Pavoletti) è la seconda punta della rosa.

I tre gol di Mertens, capocannoniere del Napoli: oggi è un centravanti vero
Mertens

Movimenti di attaccanti

Terza tripletta con il Napoli, per Mertens. Ma, soprattutto, seconda tripletta in sette giorni. Il fantasista belga è il mattatore della sfida tra la squadra di Sarri e il Torino. Lavoro da terminale offensivo per l’ex Psv, che al solito gioco di fantasia accoppia ormai anche i movimenti del centravanti. Tutti e tre i gol, infatti, nascono da una sua giocata da attaccante. Il primo è un perfetto inserimento da dietro, il secondo (prima del fallo) è un perfetto scatto alle spalle dei centrali. Il terzo è una perfetta corsa a seguire il tiro di Callejon deviato da Hart.

Dopo, c’è la tecnica del calciatore. Soprattutto sul terzo gol, che è controllo nello stretto e poi abilità di chiudere il tap-in. Mertens è in una forma strepitosa, il Napoli ne asseconda le caratteristiche e sembra davvero essersi “adattato” alla sua presenza. Come se fosse un centravanti, ci viene da dire. Ma, ormai, questa frase fatta ci pare vecchia. Perché, in questo Napoli, Mertens fa il centravanti. E lo fa benissimo, con tre gol (ora è capocannoniere di campionato dell’organico, con 8 gol) e un perfetto lavoro di cucitura aggregativa del gioco.

Aspettiamo Milik?

Ora viene da chiedersi che senso abbia aspettare Milik. No, non è vero. Sappiamo che un senso c’è, eccome, perché in alcune partite Mertens non giocherà così (e gli avversari faranno meglio del Torino). Però, come riserva, Dries sta funzionando. E, al momento, è di diritto la seconda punta in organico in attesa di Pavoletti. Poi, diventerà la terza. Forse.

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata

IlNapolista.it TV

TERMINI E CONDIZIONI
  • White Shark

    Aggiornate lo score. So 4.

  • White Shark

    Quando ci addormentiamo ce n’è per tutti.

  • White Shark

    Danza come una farfalla, punge come in ape. Sto Napoli mi sembra Alì

  • Luigi Ricciardi

    Brutto citarsi, ma 6 giorni fa scrivevo questo sul centravanti (dopo la partita col Cagliari):
    Salve.
    Ieri il Napoli ha riallineato la media, dopo 3 gol all’Inter e 5 al Cagliari, quindi 8 gol in due partite, medie fuori normalita’. Prima, era sotto.
    Se ne deduce che con Milik si segnava di piu’, come tra l’altro dicevate 3 giorni fa in quest’altro pezzo.
    http://www.ilnapolista.it/2016
    E come correttamente dicevate, senza Milik abbiamo perso contro le squadre forti, con Milik le abbiamo battute, perche’ il centravanti forte e/o di ruolo serve soprattutto nelle partite piu’ difficili.
    Quindi, l’assenza del centravanti titolare si e’ sentita. E si fara’ sentire ancora, nonostante le ottime prestazioni del suo sostituto. Parlo di Mertens ovviamente, che e’ calato solo quando Gabbiadini non ha giocato per il rosso a Crotone e un piccolo infortunio, e si e’ dovuto quindi spremere.
    Quindi manca sempre un centravanti di riserva, magari da alternare a Mertens stesso.
    Sempre forza Napoli.
    Per quelli che fanno le medie: contate i gol segnati con Gabbiadini in campo, con Milik e con Mertens. Con oggi Chiriches supera Gabbiadini nei gol segnati mi sa, e contate il minutaggio anche lì.

  • Giacomo Molea

    Che divertimento, a facc e tutt e ciucciuvettole, ma l’assenza di KK si fa sentire

  • Enrico Pessina

    Calcio di alta scuola.
    Con un esterno adattato come centravanti.

  • dino ricciardi

    A me il gioco del napoli ” mi annoia ”.
    …nun ce pozz pensà….qualcuno scriveva cosi….
    ahahahaha

    • Enrico Pessina

      Un genio, direi…

    • AntonioCareca

      Una noia mortale;)

  • AntonioCareca

    Lo dissi dal primo giorno che Mertens nel ruolo di “centravanti” era quello si adattava di piu’.

    Sarri deve giocare con il 4-3-2-23400
    Sarri veste male.
    Sarri parla male.
    Sarri non sa vincere.
    Sarri sta bruciando i giocatori.
    Sarri non sa trovare alternative tattiche.
    Sarri….
    Diceva Toto’: “ma mi faccia il piacere!”

  • dino ricciardi

    A proposito….vediamo se i ” COMPETENTI ” oggi si sono accorti che il Napoli ha giocato a tratti con un 4 3 2 1 con Insigne e callejon sulla trequarti centralmente…..e a tratti con 4 3 1 2 con insigne trequartista e callejon e Mertens di punta.

    • AntonioCareca

      No Dino e’ il movimento di Mertens che ti inganna ma e’sempre un 4-3-3.

      • dino ricciardi

        Antonio, Insigne ha fatto quasi tutta la partita da trequartista centrale,poi in fase di non possesso rientrava a coprire sulla fascia.

        • AntonioCareca

          Scusa ma io l’ho visto sempre sulla sx.
          Poi se casualmente l’hai visto li’ ripeto e’ un caso. In fondo i giocatori non sono dei birilli.

          Sarri gioca e vince con il suo consueto 4-3-3 con Mertens inventato prima punta.

          • dino ricciardi

            Antonio,lo ha appena detto Sarri in tv.
            Con Mertens i nostri esterni giocano piu centralmente 😉

          • AntonioCareca

            Si ma e’sempre un 4-3-3.
            Diciamo che gli esterni giocano piu’ stretti per dare una mano alla prima punta visto che li’ non abbiamo uno da 80 kg x 1,90 di altezza.

          • dino ricciardi

            la differenza è sottile ma c’è

          • AntonioCareca

            E solo un diverso modo di interpretrare il modulo 😉

          • dino ricciardi

            non sono d’accordo….ma non fa niente…l’importante che vinciamo anche con il 45 1 🙂

          • AntonioCareca

            L’importante e’ che vinciamo e abbiamo messo a tacere i detrattori del nostro mister.
            A proposito, cosa si inventeranno adesso? 😉

          • dino ricciardi

            te lo dico io…diranno che finalmente Sarri ha capito che non deve essere integralista…turnover..modulo….ha ascoltato a loro.
            ahahahaha

          • AntonioCareca

            Appunto, se gli dici pure che ha cambiato modulo gli servi la difesa su un piatto d’argento.
            Dalla serie: Sarri vince perche’ ha cambiato modulo, ci ha ascoltati:))))

          • dino ricciardi

            L’ha sempre fatto con Mertens dal primo giorno….ma vabbe dai….
            Forza Napoli !!!

          • AntonioCareca

            Forza Napoli w Sarri!!!

          • Raffaele Sannino

            w Sarri!Con qualsiasi altro allenatore ,questa scarsissima ( e incompleta) squadra lotterebbe per la retrocessione.

          • Enrico Pessina

            Retrocessione no. Ma non giocherebbe questo calcio.

  • Enrico Pessina

    Ragazzi, che pena, vicino casa mia c’è un vecchietto seduto in panchina che piange sconsolatamente da solo.

    • AntonioCareca

      Sara’ Vicchiariell??:))

      • Enrico Pessina

        🙂

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per la pubblicità e alcuni servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cliccando su “Accetto”, scollando o cliccando qualunque elemento di questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.